Antropologia culturale [Cognomi M-Z] (2006/2007)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00742
Docente
Anna Maria Paini
crediti
8
Settore disciplinare
M-DEA/01 - DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2A, 2B

Orario lezioni

2A
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Aula 2.3  
giovedì 15.40 - 17.20 lezione Aula 2.3  
venerdì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.5  
2B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.5  
giovedì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.5  
venerdì 10.10 - 11.50 lezione Aula 2.3  

Obiettivi formativi

Attraverso diverse modalità didattiche (lezioni frontali, laboratorio di interviste etnografiche, incontri con esperti, film) il corso si propone di introdurre gli/le studenti ad alcuni concetti-cardine della disciplina e di fornire loro gli strumenti per un atteggiamento di riflessione critica nei confronti delle rappresentazioni elaborate in Europa nel concepire e descrivere la diversità culturale.

Programma

I flussi prodotti dalla globalizzazione per un verso aprono all’incontro con pratiche e rappresentazioni culturali diverse dalle proprie e ci costringono ad acquisirne consapevolezza nella nostra esperienza quotidiana, per l’altro ingenerano sentimenti di incertezza sociale, dai quali scaturiscono discorsi e pratiche di produzione di chiusure identitarie, illusoriamente rassicuranti.
All’interno di questa cornice il corso affronterà alcune importanti questioni: Perché le differenze culturali tendono ad essere presentate come dimensioni inerenti e non contingenti dell’agire sociale e culturale? Come l’antropologia ha invece elaborato il discorso delle “differenze”? Quali strumenti offre per tentare di comprendere i processi sottostanti i fondamentalismi identitari della contemporaneità? E come si colloca nel dibattito tra universalismo e relativismo?
Il corso si articola in due parti: 1) La costruzione delle “differenze” nell’esperienza quotidiana; 2) Esperienza e scrittura dell’alterità nel contesto dell’Oceania

Testi per l’esame*
Parte generale:
a) Kilani, M, 1994, Antropologia. Una introduzione, Bari, Dedalo.
b) Rivera, A., 2005, La guerra dei simboli. Veli postcoloniali e retoriche sull’alterità, Dedalo, Bari.
Parte monografica:
Tre libri tra quelli indicati, scegliendone uno per ogni sezione
a) testi introduttivi all’Oceania :
Pignato, C., 2001, Totem mana tabù, Roma, Meltemi
Favole, A. (a cura di), 2007, Isole nella corrente. Il Pacifico francofono: temi e prospettive di ricerca, in "Ricerca Folklorica"
b) libri di memorie di autrici aborigene:
Morgan, S., 1987, My Place, trad. it.,1999, La mia Australia, Milano, Bompiani.
Pilkington, D., 1996, Rabbit-Proof Fence, trad. it., 2004, Barriera per conigli, Varese, Giano editore.
c) etnografie sull’Oceania:
I testi di questa sezione verranno comunicati prima dell’inizio delle lezioni sul web e all’albo.
*Ulteriori materiali didattici saranno resi disponibili durante il corso.

Modalità d'esame

Si valuteranno le relazioni scritte e orali svolte dai/dalle frequentanti durante il corso.
Per chi non frequenta la verifica si articolerà in una prova scritta a domande chiuse e aperte sulla parte generale e in un colloquio orale sulla parte monografica (da sostenersi anche nell’ambito di due diversi appelli).
Sono considerati frequentanti coloro che partecipano a metà delle ore di lezione.

Materiale didattico

Documenti