Ricerca

Ricerca

Strategie della ricerca


Il Dipartimento di Scienze Umane – DipSum - è impegnato nella promozione di una cultura della ricerca di natura interdisciplinare e sviluppa attività di ricerca su più ambiti, in collaborazione con enti dei servizi educativi e scuole, servizi sanitari, sociali, di terzo settore sia pubblici sia privati, con aziende ed enti a livello nazionale ed internazionale e con altri Dipartimenti dell’Ateneo veronese.

Il DipSum incoraggia e sviluppa la collaborazione scientifica internazionale con Università e Centri di ricerca e articola il suo profilo in linee di ricerca dedicate a società inclusive e pratiche di cittadinanza; formazione e organizzazione; infanzia, famiglia, reti sociali; metodi di ricerca nelle scienze umane; radici e culture della contemporaneità; teorie e pratiche della cura. Nel DipSum, inoltre, sono attivi numerosi Centri di ricerca e Laboratori, cui fanno riferimento diversi Gruppi di ricerca.

La vocazione del DipSum è anche quella di valorizzare le ricerche interdisciplinari. Queste ultime trovano espressione nelle quattro grandi azioni di ricerca interdisciplinare di dipartimento, pensate come attività innovative e a lungo termine su temi di particolare attualità. Tali azioni si occupano, infatti, di etica della ricerca, scuola, nuove fragilità, emozioni, coinvolgendo ricercatori, ricercatrici e docenti del DipSum delle aree disciplinari presenti nel Dipartimento (antropologia, filosofia, filosofia politica, pedagogia, psicologia, sociologia) in gruppi di lavoro pluridisciplinari e in progetti di ricerca di carattere sia qualitativo sia quantitativo.

Vista la composizione disciplinare, il DipSum è impegnato a valorizzare sia la ricerca speculativa che ha radici antiche (ricera teoretica) sia la ricerca orientata in senso trasformativo rispetto all’assetto culturale attuale a servizio della comunità (ricerca empirica, sperimentale, non sperimentale).
Per realizzare questi obiettivi il DipSum promuove e sostiene numerosi accordi, convenzioni, progetti, collaborazioni di ricerca con le organizzazioni ed enti del territorio.
 

Aree di ricerca


Società inclusive e pratiche di cittadinanza
Le società contemporanee attraversano profonde trasformazioni come le sfide connesse ai flussi migratori, al mondo del lavoro, ai mutamenti dell’economia. Le ricerche indagano le politiche e le pratiche che possono aiutare a costruire società che includano e non discriminino le persone sulla base della loro nazionalità, etnia, genere, età, abilità, orientamento sessuale. Inoltre cercano di contribuire, a partire dalla ricerca teoretica ed empirica, alla creazione di contesti sociali più equi e inclusivi. Rientrano in questo ambito anche le ricerche che si rivolgono al mondo del terzo settore, che accoglie molti dei professionisti formati dai Corsi di Studio del Dipartimento.

Formazione e organizzazioni
Quest’area di ricerca è dedicata allo studio dei processi psicologici e formativi che prendono forma all’interno delle organizzazioni lavorative. Il lavoro viene indagato come luogo di relazioni e di sfide sempre nuove, personali e professionali, ed è inteso sia come contesto di benessere, apprendimento, crescita, sia come possibile fonte di rischi connessi allo stress, al disagio e alla stagnazione che si producono in alcuni ambienti professionali. Un focus particolare è dedicato al rapporto tra ricerca e formazione nella costruzione della professionalità degli insegnanti.

Infanzia, famiglia, reti sociali
L’area di ricerca dedicata a infanzia, famiglia e reti sociali indaga, attraverso la ricerca di base ed applicata, come apprendono e si sviluppano i bambini nei contesti sociali che frequentano, come si forma, fin dai primi giorni di vita, la capacità di comunicazione interpersonale e come si acquisisce l’uso del linguaggio, chi sono le famiglie di oggi e qual è il loro ruolo nell’educazione, quali pratiche educative possono sostenere adeguatamente i bambini nel loro processo di crescita. 

Teorie e pratiche della cura
Quest’area di ricerca studia la cura da diversi punti di vista, attraverso ricerca teoretica e empirica e sul campo, e mette in dialogo i contributi di diverse discipline: filosofia, psicologia, pedagogia, sociologia. In questo ambito si indaga che cosa significhi avere cura, quale sia la relazione tra cura e processi di apprendimento e crescita, quale sia la relazione tra cura di sé e cura degli altri, con un focus sull’etica della cura. Il tema ampio della cura, inoltre, permette di indagare in modo multidisciplinare la disabilità così come le forme e i modi del benessere personale e sociale.

Metodi di ricerca nelle scienze umane
In questa area di ricerca si studiano le principali questioni metodologiche ed etiche connesse con la ricerca nelle scienze umane e si approfondiscono le teorie della conoscenza e i metodi di ricerca (teorica, storica, empirica) che consentono di produrre una conoscenza rigorosa e scientificamente fondata dei fenomeni umani e sociali, che sia al tempo stesso rispettosa dei partecipanti e della complessità degli oggetti di studio. 

Radici e culture della contemporaneità
Quest’area di ricerca interdisciplinare studia come avvengano i processi di conoscenza e di pensiero a partire dall’esperienza sensoriale, in particolare visiva, in dialogo con la prospettiva dei visual studies, che studiano le modalità culturali in cui si articolano il visibile e lo sguardo. L’area accoglie anche un insieme di studi dedicato al retroterra filosofico delle culture contemporanee, per comprendere l’influsso delle diverse correnti di pensiero e il loro impatto sul dibattito attuale. 






 

Il Dipartimento in cifre

Persone del Dipartimento suddivise per aree di ricerca.
Anno di riferimento: 2017.

Attività

Strutture