LA CORPOREITA' NELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

Data inizio
17 maggio 2004
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Scienze Umane
Responsabili (o referenti locali)
Dusi Paola

In un contesto connotato in senso multietnico, la riflessione pedagogica si è proposta per lo più di indagare l'orizzonte educativo sotto l'aspetto epistemologico alla ricerca di nuove categorie teoriche che consentano di pensare l'educazione alla luce delle istanze poste dalla società multiculturale. A questo percorso di studi si affiancano le indagini volte a definire le problematiche e le strategie proprie di un intervento didattico che trova in una realtà scolastica segnata dalla diversità il proprio ambito d'azione. La ricerca sull'accadere comunicativo interculturale assunto come oggetto di studio, in cui si affronti l'interazione tra sfondi culturali e comunicativi differenti necessita di approfondimenti, e in particolare l'attenzione si volge al ruolo dal corpo. Il presente progetto di ricerca intende, attraverso a)un percorso di ricognizione dei principali contributi pedagogici al discorso sulla comunicazione, sulla corporeità e sulla dimensione interculturale della relazione; b) un 'analisi critico-comparativa dei riferimenti pedagogici italiani ed esteri; c)l'elaborazione critica dei risultati, contribuire al chiarimento delle specificità che connotano la comunicazione interculturale e definire quale spazio è lasciato al corporeo nella relazione con l'altro, con un altro la cui identità si precisa in universi culturali diversi. Con il muovere dalla rilevazione della complessità dell'atto comunicativo, nell'ambito del quale l'aspetto linguistico si pone come solo una delle componenti in gioco, accanto a un fitto intreccio di elementi di natura diversa, il percorso di indagine e di riflessione cercherà di mettere in luce il ruolo della corporeità nella comunicazione interculturale. In questa direzione, tra gli obiettivi del percorso di ricerca troviamo una ricognizione del ruolo assunto e/o riconosciuto al corpo all'interno di contesti culturali differenti e, a partire dall'assunzione del corpo come oggetto pedagogico, la rilettura dei percorsi di costruzione dell'identità che avvengono anche attraverso il corpo, poichè il soggetto non un corpo ma <é> un corpo. In altre parole, il lavoro di ricerca movendo dall'assunto di un'intrinseca complementarietà-inscindibilità di corpo e mente, va alla ricerca dei diversi modi in cui, in culture diverse, tale rapporto è pensato, , costruito, e di come tali percorsi incidano sulla comunicazione tra persone appartenenti a universi socio-culturali differenti.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Paola Dusi
Professore associato

Attività

Strutture