Dopo l’idealismo. Agire morale, responsabilità, comunicazione e comunità

Data inizio
1 dicembre 2019
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Scienze Umane
Responsabili (o referenti locali)
Erle Giorgio
Parole chiave
Kant, Hegel, Apel, agire morale

La ricerca si propone di mostrare che le origini di una distinzione analizzata nel Novecento tra “etica dell’intenzione” ed “etica della responsabilità” si trovavano già nella discussione sul significato dell’agire morale nelle diverse prospettive di Kant e di Hegel. Non a caso si riscontra la ripresa di questo dibattito nell’etica della comunicazione contemporanea proprio in proposte che fanno riferimento sia all’idealismo kantiano sia alla dialettica hegeliana all’interno di una collocazione sistematica della fondazione razionale dell’etica, come nel caso del pensiero di K.-O. Apel. Il percorso che si ritiene possa confermare questa prospettiva di ricerca, richiede di intersecare importanti letture sulla questione della responsabilità, da un lato con il dibattito relativo al concetto di azione nell’idealismo presente oggi in diverse scuole filosofiche, in Italia, in Germania, negli Stati Uniti, dall’altro con la comprensione del ruolo del soggetto nei confronti della comunità.

Partecipanti al progetto

Giulia Battistoni
Cultore della materia
Giorgio Erle
Professore associato
Davide Poggi
Professore associato
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Radici e culture della contemporaneità
ETHICS

Attività

Strutture