L’agire di fronte alla necessità assoluta e alla necessità morale. Una ricerca a partire dalla Teodicea di Leibniz

Data inizio
1 gennaio 2010
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Scienze Umane
Responsabili (o referenti locali)
Erle Giorgio
Parole chiave
Deliberazione, Etica, Scienza, Leibniz

Il progetto si propone di indagare la questione classica del rapporto tra intelletto e volontà nella deliberazione, riletta, quest’ultima, alla luce del ruolo svolto dalla conoscenza in relazione all'agire morale: in particolare, l'ambito della ricerca sarà individuato a partire dal pensiero di Teodicea di Leibniz. Si vuole con questo esaminare il ruolo e il contributo della scienza nei confronti dell'etica, nel momento in cui il filosofo tedesco distingue tra necessità assoluta, geometrica e metafisica, da una parte, e necessità fisica e morale, dall'altra. L’obiettivo è quello di offrire un contributo alla discussione morale contemporanea attorno alla deliberazione, inserendosi, nel contempo, in un filone rilevante della attuale ricerca sul pensiero di Leibniz, a livello sia nazionale sia internazionale.

Partecipanti al progetto

Giorgio Erle
Professore associato
Loana Liccioli
Cultore della materia
Pubblicazioni
Titolo Autori Anno
Ragione prima e ragione sufficiente: il significato morale della ragione nel pensiero leibniziano di "Teodicea" Giorgio, Erle 2017
Allgemeines Wohl und feste Frömmigkeit Erle, Giorgio 2016
Trägheit und circulatio harmonica.Formen der Subjektivität im Tentamen von 1689 und in der Theodizee ERLE GIORGIO 2011

Attività

Strutture