Conoscenza e realtà nella filosofia dell'idealismo tedesco

Data inizio
1 luglio 2005
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Scienze Umane
Responsabili (o referenti locali)
Giuspoli Paolo

Si intende mettere a fuoco come alle origini del pensiero contemporaneo si affermi un modo nuovo di concepire la conoscenza umana, da un lato in quanto fondata sulle modalità soggettive del pensare, dall’altro in quanto radicata nelle sue basi neurofisiologiche e biologiche.
Il lavoro si articola intorno a due obiettivi di ricerca particolari:
- Logica e scienze reali in Hegel. L’obiettivo è quello di ridefinire la funzione della logica nella morfogenesi del sistema hegeliano, a partire dall’analisi dei manoscritti inediti del periodo norimberghese. In particolare, si prevede la pubblicazione della prima Philosophische Enzyklopädie di Hegel (1808-09). Dalla Staatsbibliothek di Berlino si è ottenuto il permesso di pubblicare il testo tedesco inedito del corso a fronte della traduzione italiana. Nel secondo anno di ricerca, si prevede la cura della prima edizione italiana del primo volume della Scienza della logica del 1812.
- Conoscenza e realtà in Schopenhauer. L’obiettivo è quello di indagare sul rapporto tra la riflessione autocosciente e i suoi fondamenti fisiologici nella costruzione della conoscenza del mondo. Si cercherà di valutare la coerenza teoretica della diffusa critica rivolta a Schopenhauer di circulus vitiosus («la rappresentazione è prodotto del cervello e il cervello un prodotto della rappresentazione»), considerando se egli piuttosto non ne faccia consapevolmente il cardine della filosofia stessa.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Paolo Giuspoli
Professore di altro ateneo

Collaboratori esterni

Giovanni Castegnaro
esterno
Paolo Livieri
Università di Padova dottorando

Attività

Strutture