Storia della filosofia a (i) (2005/2006)

Corso disattivato

Orario lezioni

Obiettivi formativi

un’appropriazione criticamente e problematicamente consapevole del significato e del valore della conoscenza e dello studio della storia della filosofia

Programma

Prerequisiti: Conoscenza generale e sufficiente informazione sulla storia della filosofia

Contenuto del corso: L’idea di storia della filosofia in Hegel ed Heidegger

Testi di riferimento:
Testi degli autori:
G. W. F. Hegel, Introduzione alle lezioni sulla Storia della Filosofia, ed Laterza; Bari-Roma
M. Heidegger: Lettera all’Umanesimo, in Segnavia, trad. it. di F. Volpi, Adelphi, Milano
M. Heidegger: La dottrina di Platone sulla verità, ivi
M. Heidegger: La sentenza di Nietsche, Dio è morto, in Sentieri interrotti, trad. it. di P. Chiodi, La Nuova Italia, Firenze
Studi critici:
F. Bosio, M. Heidegger, Prospettive e itinerari, FrancoAngeli ed., Milano

E’ obbligatorio inoltre uno studio generale della Storia della filosofia dalle origini al Rinascimento su un buon manuale per i Licei Classici (come ad esempio Artieri-Reale, Il pensiero Occidentale, La Scuola ed., Brescia, voll. I e II, oppure ma sia accettano anche altri manuali)
Per meglio integrare lo studio della storia della filosofia si consiglia di consultare alcuni sussidi didattici per i Licei Classici o Scientifici costituiti da letture, percorsi tematici, ecc….
Nell’eventualità che alcuni testi non fossero reperibili perché esauriti saranno disponibili in fotocopie presso la tipografia La Rapida, via dell’Artigliere, Verona

Metodi didattici: Lezioni frontali, esercitazioni, basate sull’esposizione e studio di tematiche fondamentali della Storia della Filosofia, lettura e commento dei testi.

Modalità d'esame

colloquio orale al termine del corso con facoltà di sostenere l’esame in due parti il cui ordine di scelta è rimesso alla libertà degli studenti. Alla fine della prima parte del colloquio sarà espresso in voto parziale da tenere presente per la votazione finale complessiva. I colloqui parziali restano validi anche a distanza di più di una sessione d’esame. Si prende in considerazione anche la possibilità di due questionari scritti da svolgere durante il periodo delle lezioni del primo semestre.