Didattica e pedagogia per l'inclusione - PEDAGOGIA PER L'INCLUSIONE (2018/2019)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S001183
Docente
Angelo Lascioli
crediti
4
Settore disciplinare
M-PED/03 - DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1A dal 24-set-2018 al 27-ott-2018.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Prerequisiti per la scuola dell'infanzia:
- la conoscenza delle principali teorie pedagogiche, didattiche nella fascia 3-6 anni;
- la conoscenza delle linee di sviluppo psicologico nella fascia evolutiva 3-6 anni.
Prerequisiti per la scuola primaria:
- la conoscenza delle principali teorie pedagogiche, didattiche nella fascia della scolarità primaria;
- la conoscenza delle linee di sviluppo psicologico nella fascia scolarità primaria.

Obiettivi.
Al termine del corso gli studenti avranno migliorato le seguenti conoscenze e abilità:
- Conoscenze delle principali indicazioni, di tipo normativo, riguardanti l’integrazione dei bambini con disabilità nella scuola dell’infanzia e primaria;
- Conoscenze dei fondamentali riferimenti teorici (di tipo documentale) che hanno ispirato il modello dell’inclusione;
- Conoscenze delle teorie, di tipo pedagogico, riguardanti l’inclusione;
- Conoscenze delle modalità didattiche attraverso cui è possibile progettare un intervento educativo, di tipo inclusivo, nel contesto della scuola dell’infanzia e primaria;
- Conoscenza dei possibili bisogni educativi speciali presenti nel contesto della scuola dell’infanzia e primaria e le modalità attraverso le quali intercettarli precocemente al fine di approntare interventi educativi di tipo inclusivo.
- Essere in grado di reperire fonti pertinenti ed efficaci.

Obiettivi Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile:
- Goal 4: Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti;
- Goal 16: Promuovere società pacifiche e più inclusive per uno sviluppo sostenibile; offrire l'accesso alla giustizia per tutti e creare organismi efficaci, responsabili e inclusivi a tutti i livelli.

Programma

- Principali differenze tra il concetto di integrazione e di inclusione (con riferimenti alle norme vigenti in materia di integrazione e inclusione);
- I contenuti principali dei fondamentali riferimenti documentali inerenti al tema dell’inclusione;
- Il significato di “speciale” normalità;
- Il modello bipopsicosociale (i possibili utilizzi dell’ICF-CY nel contesto scolastico);
- Le caratteristiche dei Bisogni Educativi Speciali riscontrabili nel contesto della scuola dell'infanzia e primaria;
- Modelli di operatività per una scuola inclusiva;
- Le caratteristiche e i principi della didattica dell’inclusione.

All’interno del corso verranno attivate modalità didattiche di vario tipo:
- Lezione frontale;
- Lettura e commento di brani;
- Studi di caso (inerenti la Scuola dell’infanzia e Primaria);
- Attività laboratoriali;
- Visione di brevi filmati;
- Esperienze tratte dal contesto professionale (Scuola dell’infanzia e Primaria).

Le metodologie didattiche utilizzate perseguiranno i seguenti obiettivi:
1. Incoraggiare lo sviluppo di una profonda consapevolezza rispetto agli assunti e ai valori
relativi all’insegnamento e all’apprendimento.
2. Creare un luogo di confronto franco nell’ambito dell’insegnamento e apprendimento.
3. Offrire l’opportunità di conoscere metodi e tecniche nuove che incoraggino la
partecipazione e il coinvolgimento degli studenti.
4. Condividere pratiche e strategie didattiche nel gruppo.



Testi per l’esame:
Lascioli A., Verso l'Inclusive Education, Edizioni del Rosone, Foggia 2014, in corso di stampa.
Ianes D., Cramerotti S., Alunni con BES, Erickson, Trento, 2013.
Lascioli A. e Saccomani R. (a cura di), Manuale per insegnanti di sostegno delle Scuole dell'infanzia, Raffaello Cortina Editore, Milano 2009 (testo di approfondimento per la scuola dell'infanzia).

Gli studenti non frequentanti possono reperire le informazioni utili per superare l'esame attraverso la lettura e lo studio dei testi di riferimento.


Modalità d'esame

La valutazione degli apprendimenti avverrà attraverso una verifica scritta che consisterà nella presentazione di una serie di domande chiuse e domande aperte, inerenti gli argomenti trattai durante il corso.
Saranno presi in considerazione i seguenti criteri di valutazione:
- aver compreso gli elementi rilevanti che stanno alla base delle principali teorie e dei principali documenti inerenti l’inclusione;
- aver compreso gli elementi caratterizzanti l’azione didattica inclusiva;
- essere in grado di esporre le proprie argomentazioni in modo rigoroso ed in tempo limitato, identificando e selezionando gli elementi essenziali per l’esposizione;
- saper analizzare criticamente i casi di studio e le esperienze presentate.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018