Pedagogia speciale (2017/2018)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S00796
Docente
Luciano Pasqualotto
Coordinatore
Luciano Pasqualotto
crediti
6
Settore disciplinare
M-PED/03 - DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. IB dal 13-nov-2017 al 20-gen-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso è finalizzato a far conoscere le principali problematiche connesse al lavoro educativo con persone in condizioni di disabilità, di dipendenza patologica, di disturbi mentali.
Allo studente sono presentate le modalità più idonee di pensiero e di atteggiamento per instaurare relazioni di aiuto e supporto, nonché alcuni strumenti basati sull’ICF per valutare i bisogni e programmare gli interventi.
In particolare saranno fornite chiavi di lettura per analizzare le esigenze formative, di sviluppo culturale e gestionale degli operatori e delle organizzazioni (nei contesti istituzionali, territoriali e di comunità, organizzazioni pubbliche e private, profit e non-profit; di servizi integrati e di rete).
Al termine del breve modulo, i/le partecipanti saranno in grado di dimostrare di:
• conoscere gli elementi peculiari, sia concettuali che operativi, che distinguono la Pedagogia Speciale dalle altre discipline pedagogiche;
• conoscere gli elementi essenziali della Classificazione ICF;
• saper utilizzare il concetto di functioning per l’analisi dei bisogni speciali della persona in condizione di disabilità/dipendenza e la ricerca di una migliore qualità di vita;
• conoscere i principali risvolti applicativi del paradigma della generatività sociale nel lavoro di cura;
• saper identificare i principali bisogni di sviluppo delle organizzazioni che operano nell'ambito della disabilità, delle dipendenze patologiche, della salute mentale.

Programma

1) Il campo di studio della Pedagogia speciale
2) L’azione educativa speciale e la sua valutazione
3) Qualità della vita, bisogni educativi speciali e disabilità: i principali riferimenti internazionali
4) Lessico e sintassi della disabilità e del funzionamento secondo la Classificazione ICF
5) Progetto di vita e percorsi di adultità in presenza di disabilità
6) Problemi e paradigmi della ricerca educativa speciale applicata alle organizzazioni
7) Il paradigma generativo nell'intervento educativo a favore delle persone con disabilità ed altre fragilità.
8) Le disabilità psicosociali, con particolare riferimento alle dipendenze patologiche



Testi fondamentali
• Lascioli A., Educazione speciale. Dalla teoria all’azione, Franco Angeli, Milano, 2012.
• Pasqualotto L., La valutazione multidimensionale e il progetto personalizzato. Prospettive e strumenti per educatori e operatori dei Servizi per la Disabilità Adulta; Erickson, Trento, 2014.
• Pasqualotto L., Rendere generativo il lavoro sociale. Guida per operatori e amministratori locali; La Meridiana, Molfetta (BA), 2016.

Oltre ai testi fondamentali, lo studente è tenuto a portare all’esame uno tra i seguenti libri:
• Pasqualotto L. (a cura di), ICF-Dipendenze. Un set di strumenti per programmare e valutare la riabilitazione nelle dipendenze patologiche; Erickson, Trento, 2016.
• Pasqualotto L. (a cura di), Educatori di professione oggi. Letture oblique dell'esperienza e orientamenti per il futuro; Unicopli, Milano, 2016.
• Lascioli A., Handicap e pregiudizio. Le radici culturali; Franco Angeli, Milano, 2011.
• D’Alonzo L., Integrazione del disabile. Radici e prospettive educative; Editrice La Scuola, Brescia, 2008
• Crispiani P., Storia della Pedagogia speciale. L’origine, lo sviluppo, la differenziazione; ETS, Pisa, 2016 (solo Prima e Quarta sezione)

Il corso prevede lezioni frontali, momenti interattivi ed esercitazioni individuali o di gruppo. Inoltre verranno presentate esperienze e testimonianze di lavoro educativo speciale provenienti dal mondo della scuola, dalle associazioni e dalle istituzioni del territorio.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Lascioli, A. Educazione speciale. Dalla teoria all’azione Franco Angeli 2011 9788856846485
Pasqualotto, L. La valutazione multidimensionale e il progetto personalizzato. Prospettive e strumenti per educatori e operatori dei Servizi per la Disabilità Adulta Erickson 2014 9788859007258
Pasqualotto, L. Rendere generativo il lavoro sociale. Guida per operatori e amministratori locali (Edizione 1) La Meridiana 2016 9788861535862

Modalità d'esame

L’apprendimento verrà verificato tramite prova scritta finalizzata ad accertare il raggiungimento degli obiettivi formativi. L’esame sarà strutturato in 24 domande a scelta multipla e/o aperte, riguardanti i testi fondamentali, e 2 domande aperte, riguardanti i testi/capitoli a scelta. La verifica non sarà diversificata sulla base della frequenza.

Le domande aperte saranno valutate secondo i seguenti criteri:
- aver compreso gli elementi rilevanti che stanno alla base delle principali teorie pedagogiche inerenti l’educazione speciale;
- aver compreso gli elementi caratterizzanti l’azione educativa speciale;
- essere in grado di esporre le proprie argomentazioni in modo rigoroso ed in tempo limitato, identificando e selezionando gli elementi essenziali per l’esposizione;
- saper analizzare criticamente i testi di studio.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018