Psicologia clinica (2007/2008)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00775
Docente
Cristina Curtolo
crediti
4
Settore disciplinare
M-PSI/08 - PSICOLOGIA CLINICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. II B dal 21-apr-2008 al 31-mag-2008.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso è focalizzato a fornire la conoscenza dei disturbi relazionali proponendo collegamenti con il comportamento adulto in ambito professionale. Clinicamente i disturbi relazionali si presentano come quadro a se oppure correlati ai disturbi della personalità, ma in entrambi i casi vanno letti in riferimento all’area della competenza emotiva. Pertanto, verranno illustrate le determinati biopsicosociali quali variabili che possono implementare nell’individuo nuclei di vulnerabilità o resilienza.
I modelli teorici illustrati fanno riferimento alla teoria psicoanalitica intersoggettiva integrata dall’apporto delle scienze cognitive e delle neuroscienze.
Particolare attenzione sarà data all’esperienza traumatica correlata al sistema cerebrale di coping, tenendo anche conto del riverbero dello stile di attaccamento nel ciclo di vita.
Metodologicamente l’esemplificazione sarà orientata a sviluppare nello studente una sensibilità psicologica adeguata al ruolo di formatore per riuscire a cogliere eventuali segni di malessere - ansia, conflittualità, confusione ed ambivalenza - avvalendosi del modello della pensabilità. Secondo tale impostazione l’esperto nei processi formativi dovrebbe essere in grado di trasformare in pensiero critico quanto si trova ad osservare dal vivo, formulando interrogativi allo scopo di esplorare approfonditamente la realtà.

Programma

Una delle possibili applicazioni della conoscenza clinica allo studio delle organizzazioni concerne il ruolo dell’emotività nei processi decisionali in considerazione dei meccanismi psicologici di difesa scatenati dall’ansia per possibili cambiamenti.
Da questa prospettiva verrà illustrata la funzione di sostegno al cambiamento del consulente, intesa come sviluppo dell’individuo nell’intreccio tra stili personali e dinamiche organizzative.
Durante le esemplificazioni lo studente verrà iniziato alla metodologia della funzione riflessiva nell’analisi e valutazione dell’intervento.


Testi per l’esame:

Amadei G., Come si ammala la mente, Il Mulino, Bologna 2005.

Curtolo C., Psicologia clinica per esperti nei processi formativi. Il modello della pensabilità, Libreria Editrice Universitaria, Verona 2006.

Perini M., L’organizzazione nascosta. Dinamiche inconsce e zone d’ombra nelle moderne organizzazioni, Franco Angeli, Milano 2007.

Modalità d'esame

L’esame è orale.