Storia della filosofia del '900 (2006/2007)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01054
Docente
Paolo Giuspoli
crediti
4
Settore disciplinare
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2B dal 16-apr-2007 al 1-giu-2007.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone anzitutto la conoscenza delle linee generali della filosofia del Novecento al fine di mettere in luce le questioni fondamentali e le tendenze dominanti del dibattito filosofico contemporaneo. In particolare, si promuove la comprensione e la discussione degli orientamenti teorici che hanno fondato un nuovo modo di intendere i principali processi della formazione, della comunicazione e dell’interpretazione dei saperi.

Programma

Il programma sarà articolato in due parti.
1) Prospettive filosofiche del Novecento.
- Formazione delle credenze e validazione pragmatica del sapere: Charles Sanders Peirce e William James
- Naturalismo conoscitivo e fenomenologia della conoscenza: Edmund Husserl
- Analitica esistenziale: Martin Heidegger
- Teorie del metodo e pratiche ermeneutiche: Hans-Georg Gadamer
- Teoria del linguaggio come raffigurazione e teoria dei giochi linguistici: Ludwig Wittgenstein
- Dialettica e razionalità critica: la scuola di Francoforte
- Teoria delle istituzioni e archeologia dei saperi: post-strutturalismo
- Scienze cognitive e filosofia della mente

2) Esperienza percettiva e formazione del sapere: le ricerche di Maurice Merleau-Ponty.
1. Il campo fenomenico. 2. L’esperienza corporea 3. Il sentire e la coscienza percettiva. 4. Forme di addestramento e strutture del comportamento (in rif. all’opera La structure du Comportament). 5. La coscienza come «flusso del vissuto» e come «luogo dei significati». 6. Coscienza e linguaggio. 7. Pensiero e temporalità. 8. La relazione con l’altro.
Testi per l’esame:
1) G. Fornero-S. Tassinari, Le filosofie del Novecento, Bruno Mondadori, Milano 2006, vol. I, capitoli 11, 18-19, 21, 26; vol. II, capitoli 34, 37, 48
2) M. Merleau-Ponty, Fenomenologia della percezione, Bompiani, Milano 2003, 15-31, 95-109, 113-119, 212-243, 275-281, 393-582.

Modalità d'esame

Colloquio orale. Verrà valutata positivamente la lettura facoltativa in lingua originale di parti scelte dell’opera di M. Merleau-Ponty, Phénoménologie de la perception, Gallimard, Paris 1998. Verrà valutata positivamente anche l’eventuale lettura integrativa facoltativa di uno dei corsi contenuti in Merleau-Ponty à la Sorbonne, Cynara, Paris 1988. Entrambi i testi sono reperibili presso la Biblioteca del Dipartimento di Filosofia, al II piano del Palazzo di Lettere, via S. Francesco 22.

Materiale didattico

Documenti