Formazione ed etica delle professioni (2006/2007)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01055
Docente
Daniele Loro
crediti
4
Settore disciplinare
M-PED/01 - PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2A dal 19-feb-2007 al 4-apr-2007.

Orario lezioni

2A
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 11.00 - 13.30 lezione Aula Zorzi A  
venerdì 14.00 - 16.30 lezione Aula Zorzi A  

Obiettivi formativi

Il corso si propone di riflettere sulla delicata e attuale tematica del rapporto tra l’etica e il mondo del lavoro e delle professioni, allo scopo di individuare se realmente vi possa essere un legame fecondo e reciproco tra dimensioni ugualmente determinanti dell’esperienza professionale di ogni adulto. La possibilità, infatti, di un intervento formativo finalizzato all’approfondimento della coscienza etica nel lavoro è legata all’effettiva presenza di un legame tra etica ed economia. Si può ipotizzare che, nel concreto della prassi lavorativa, questo legame divenga visibile proprio nell’assunzione di un determinato «stile di vita professionale», capace di coniugare universi di significato apparentemente distanti, se non addirittura contradditori. Al fondo del problema che il corso cercherà di affrontare, vi è la questione se etica ed economia siano realtà opposte per ragioni strutturali, oppure se sono tali, solo a causa di determinate concezioni storiche e culturali.

Programma

Nella prima parte del corso, di carattere introduttivo, si cercherà di inquadrare la riflessione sull’etica delle professioni nel contesto più vasto della «formazione», della quale rappresenta certamente un elemento qualificante. Al tempo stesso, sarà necessario collocare l’etica professionale nel contesto della riflessione sull’«etica generale» o fondamentale, della quale l’etica delle professioni rappresenta una forma particolare di «etica applicata».
Nella seconda parte, di carattere monografico, si cercherà di approfondire la natura teoretica dell’etica professionale alla luce di alcune riflessioni caratterizzanti l’odierno dibattito di filosofia morale e che vedono nella ripresa della teoria aristotelica delle virtù, ad opera di A. McIntyre, uno dei suoi elementi più significativi.

Testi per l’esame:
D. Loro, Formazione ed etica professionale. Riflessioni introduttive, (la dispensa sarà disponibile, solo a fine corso, presso la libreria QuiEdit, via san Francesco, 5).
A. Da Re, Vita professionale ed etica, in S. Semplici, Il mercato giusto e l’etica della società civile, Milano, ed. Vita e Pensiero, 2005, pp. 93-123.
M. La Rosa, L. Morri (a cura di), Etica economia e sociale. Letture e documenti, Milano, ed. Franco Angeli, 2005.
Testi consigliati per l’approfondimento personale:
P. Malavasi, Pedagogia e formazione delle risorse umane, Milano, ed. Vita e Pensiero, 2003.
A. Sen, Etica ed economia, Roma-Bari, ed. Laterza, 2000.

Modalità d'esame

L’esame avverrà di norma nella forma della prova scritta, della durata di 3 ore. Tuttavia, a determinate condizioni, sarà possibile sostenere l’esame nella forma del colloquio orale, secondo modalità da stabilire durante il corso. La prova scritta sarà composta di 5 domande aperte e sarà presente anche una domanda in più, di carattere facoltativo, e relativa ai testi di approfondimento personale. Alla sesta domanda sarà possibile rispondere, per chi lo desidera, solo dopo aver risposto alle altre cinque. La valutazione finale risulterà dalla somma dei punteggi dati alle singole risposte.
La registrazione dei voti delle prove d’esame avverrà in giorni stabiliti, che saranno comunicati il giorno dell’esame. Dopo l’effettuazione della prova scritta, il docente è disponibile a discutere con gli studenti interessati l’esito dei propri elaborati durante l’orario di ricevimento settimanale.

Materiale didattico

Documenti