Centro di Ricerca E.T.h.O.S - Ethics and Technologies Of the Self


Il Centro riunisce docenti e ricercatori di diversi settori disciplinari, che studiano e interrogano la contemporaneità ponendo al centro dei loro interessi la domanda circa il modo in cui le tecnologie del sé e più in generale le tecnologie del vivente innescano specifiche forme di soggettivazione e specifici interrogativi etici.
Il Centro ha quindi finalità di ricerca che ricadono nel campo situato all’intersezione tra la filosofia, in particolare l’etica e l’antropologia filosofica; la medicina e le biotecnologie, in particolare per quanto riguarda tutti quei settori incentrati sulle ibridazioni tra il biologico e l’artificiale; gli studi sul virtuale, sull’immagine, sull’immaginario e sui suoi dispositivi tecnologici; l’informatica e la progettazione di infrastrutture tecnologiche destinate a supportare, monitorare, riconfigurare l’esperienza soggettiva in ogni suo aspetto quotidiano; l’urbanistica, l’architettura, il design degli spazi di vita, le scienze dei materiali, e tutte le loro ricadute sulle forme dell’abitare, dalla casa alla città allo spazio ecologico; la riflessione sui dispositivi della formazione che ad ogni età e livello, e in ogni forma istituzionale e organizzativa, accompagnano la nostra vita.


Gli organi del Centro di ricerca sono i seguenti:

Direttore: Massimiliano Badino

Comitato direttivo: Riccardo Panattoni; Federico Leoni; Carlo Chiurco; Valentina Moro; Gianluca Solla; Luca Vanzago, Michele Scandola.

Comitato scientifico: Emmanuel Alloa (Universität Sankt-Gallen); Mauro Carbone (Université Jean Moulin-Lyon3); Emanuele Clarizio (Université Catholique de Lille); Adriano Fabris (Università di Pisa); Elio Grazioli (Università di Bergamo); Roberto Giacobazzi (Università di Verona); Xavier Guchet (Université de Technologie de Compiègne); Stefan Kristensen (Université de Strasbourg); Giovanni Leghissa (Università di Torino); Giuseppe Longo (École Normale Supérieure, Paris); Pietro Montani (Università di Roma – La Sapienza); Ingrid Paoletti (Politecnico di Milano); Andrea Pinotti (Università Statale di Milano); Rocco Ronchi (Università de L’Aquila); Alessandro Sarti (École Normale Supérieure, Paris); Francesco Scullica (Politecnico di Milano); Giovanni Stanghellini (Università di Chieti); Giuseppe Testa (Istituto Oncologico Europeo, Milano).
 

Organizzazione

Strutture del Dipartimento