Cura educativa e lavoro di cura come opera di civiltà: trasformazioni delle professioni educative e di cura (continuazione, anno 2003)

Data inizio
1 novembre 2003
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Scienze Umane
Responsabili (o referenti locali)
Piussi Anna Maria

La ricerca si propone di rilevare e analizzare le connessioni tra saperi teorici, saperi pratici e saperi dell'esperienza in alcune professioni educative e di cura di cui sono protagoniste in forma prevalente donne: professioni educative e di insegnamento, mediche-infermieristiche (ostetricia, nursing. Lo scopo è di mettere in luce la struttura e le componenti della "maestria", insieme di competenze femminili, come valore aggiunto (anche se non riconosciuto) delle organizzazioni e delle pratiche educative e di cura. Si tratta di rilevare e analizzare con differenti metodologie,riferibili alla partecipatory research (osservazione "interessata" di pratiche situate, raccolta di "storie pertinenti", focus group, interviste biografiche, ecc.)la dimensione latente della "cura educativa", in un movimento a spirale tra indagine su campo e riflessione teorica, per ridefinire alcune professioni e i relativi percorsi formativi.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Collaboratori esterni

Cristina Mecenero
Libreria delle donne di Milano Insegnante e ricercatrice
Laura Forlin
Comune di Verona Insegnante
Beatrice Simonelli
Comune di Mantova Insegnante
Vita Cosentino
Libreria delle donne di Milano ricercatrice
Roberta Vicentini
Università di Verona Formatrice

Attività

Strutture