Formazione e creazione sociale. Autoattivazione delle comunità locali

Data inizio
10 ottobre 2005
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Scienze Umane
Responsabili (o referenti locali)
Piussi Anna Maria

Il progetto di ricerca si propone di aprire nuove prospettive nella formazione lifelong, superando la deriva economicistica e individualistica delle pedagogie e della politiche formative che si stanno affermando nelle società occidentali,tra cui quelle europee.Non si tratta di inventare ex-novo, ma anche di scoprire ciò che già esiste, buone pratiche che si orientano e orientano i soggetti coinvolti all'autoattivazione non solo in senso individuale ma di potenziamento delle risorse locali e della capitacitazione delle comunità.L'interesse della ricerca é volto a conoscere, comprendere e valutare realtà italiane e straniere (brasiliane)che si muovono in questa direzione,facendo tesoro della pratica della progettazione sociale partecipata e sanno coniugare attività lavorative sociali anche autogestite con senso di libertà personale e potenziamento di relazioni libere tra i vari soggetti in campo. L'apprendimento che ne deriva, non solo a livello di singoli ma anche di organizzazioni e di istituzioni, verrà analizzato e valutato nel suo potenziale creativo: di creazione di nuove configurazioni sociali, di produzione di un immaginario e di un simbolico capaci di andar oltre i paradigmi economicistici e utilitaristici, verso prospettive di umanizzazione delle realtà coinvolte e di sviluppo di legami sociali più ricchi e significativi.Si utilizzeranno metodologie di indagine di tipo prevalentemente qualitativo (interviste in profondità,storie di vita, interviste narrative, osservazione partecipante), anche per valutare come intervenga la differenza sessuale, l'essere donna o uomo dei diversi attori coinvolti nelle imprese sociali indagate, nel vivere e simbolizzare il proprio agire lavorativo, professionale e politico e nell'intrecciare vita e lavoro, desideri personali e motivazioni professionali.Scopo della ricerca é ripensare la formazione (formale e informale, non formale) nel campo del lavoro sociale alla luce della ricerca derivante dal pensiero femminile degli ultimi decenni, e nella prospettiva di creazione di contesti di vita associata significativa.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Collaboratori esterni

Renato Perina
Università di Verona dottorando
Lucia Bertell
Studio Guglielma presidente

Attività

Strutture