Filosofia della religione (p) (2005/2006)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01368
Docente
Gianluca Solla
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-FIL/01 - FILOSOFIA TEORETICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
2° sem dal 20-feb-2006 al 31-mag-2006.

Orario lezioni

2° sem
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 10.10 - 11.50 lezione Aula 2.2  
martedì 11.50 - 13.30 lezione Aula 2.2  

Obiettivi formativi

La Filosofia della religione costituisce il punto d’incontro tra la radicalità tipica del filosofare e la richiesta d’integralità della teologia. Essa porta in rilievo questioni che investono la condotta umana in quanto tale, individuale e sociale. I singoli temi vengono affrontati tenendo conto del contesto storico, ma con prevalente impegno teoretico. Conoscenze e competenze varie (storiche, politiche, giuridiche, teologiche) trovano nell’ambito di questa disciplina l’orizzonte adeguato per approfondimenti e sviluppi interdisciplinari.

Programma

Contenuto del corso: L’anarchia della carne. Il corso si propone di approfondire le implicazioni teologico-politiche del concetto di “incarnazione”, in particolare decostruendo il rapporto tra carne, corpo e potere.
Testi di riferimento:
Ernst Kantorowicz, I misteri dello Stato, Marietti, Milano-Genova 2005.
Rene Girard, Vedo Satana cadere come la folgore, Adelphi, Milano 2001.
AA.VV., Anarchia, Marietti, Milano-Genova 2005.
Franz Kafka, Nella colonia penale (una edizione a scelta: Mondadori, Newton, etc).
Modalità didattiche: Lezioni frontali

Modalità d'esame

L’esame verrà condotto in forma di colloquio orale.