Storia del teatro e dello spettacolo (i) (2005/2006)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01206
Docente
Nicola Pasqualicchio
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-ART/05 - DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1° sem dal 3-ott-2005 al 22-dic-2005.

Orario lezioni

1° sem
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.20 - 19.00 lezione Aula T.3  
martedì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.3  

Obiettivi formativi

introdurre alla comprensione storica e critica degli elementi fondamentali della scrittura teatrale e della pratica scenica.

Programma

Prerequisiti: conoscenze storiche e letterarie di base.
Contenuto del corso: Amleto: genesi e sviluppi di un mito teatrale. L’analisi del più celebre testo shakespeariano, condotta sulla base di alcune delle più importanti riflessioni critiche sull’opera e sul suo protagonista e storicamente inquadrata nell’epoca aurea del teatro elisabettiano e giacomiano, costituirà il centro del corso, ma offrirà al contempo l’occasione per riflettere su alcune importanti nozioni teoriche: la tragedia come genere drammatico, il tragico come categoria estetica, l’interpretazione, la variazione, la parodia. In particolare, si metterà in evidenza come il senso (e l’enigma) di un grande testo teatrale possa ricevere luce da tre diverse specie di “lettura”: quella dei critici che lo hanno analizzato (in particolare Fergusson, Frye, Bloom), quella dei narratori e drammaturghi che lo hanno “riscritto” (tra gli altri, Laforgue, Testori, Müller), quella dei registi che lo hanno messo in scena (un’attenzione specifica sarà dedicata agli allestimenti di Gordon Craig e Stanislavskij, Carmelo Bene, Peter Brook).
Testi di riferimento:
L’esame dovrà essere preparato sui seguenti testi:
1) per un inquadramento generale di aspetti e problemi del linguaggio teatrale:
N. Pasqualicchio-S. Azzoni, Il corpo e la parola. Elementi di comunicazione teatrale, Verona, QuiEdit, 2005;
2) per il corso monografico: gli appunti delle lezioni, e inoltre:
W. Shakespeare, Amleto, Milano, Feltrinelli, 2004 (trad. di A. Lombardo);
F. Fergusson, Idea di un teatro, Milano, Feltrinelli, 1979, pp.121-175;
N. Frye, Shakespeare. Nove lezioni, Torino, Einaudi, 1990, pp. 89-108;
H. Bloom, Shakespeare. L’invenzione dell’uomo, Milano, Rizzoli, 2003, pp. 265-319;
S. Manferlotti, Amleto in parodia, Roma, Bulzoni, 2005.
Gli studenti non frequentanti sostituiranno gli appunti delle lezioni con:
J. Laforgue, Amleto, ovvero le conseguenze della pietà filiale, in Id., Poesie e prose, Milano, Mondatori, 1971, pp.279-310;
A. Petrini, Amleto da Shakespeare a Laforgue per Carmelo Bene, Pisa, Edizioni ETS, 2004.
Metodi didattici: lezioni frontali, lezioni-spettacolo con la presenza di attori, visione di spettacoli
videoregistrati.

Modalità d'esame

esame scritto consistente in 4 domande aperte