Marginalità e territorio (2004/2005)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00783
Docente
Lorenzo Dani
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
SPS/10 - SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2A dal 21-feb-2005 al 9-apr-2005.

Orario lezioni

Sem. 2A

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

L’insegnamento si colloca nella prospettiva generale che considera il momento attuale come una fase di instabilità e cambiamento culturale che si realizza in connessione con il processo di globalizzazione, con l’inevitabile discussione sui valori fondanti della convivenza. La fase di crisi costituisce però anche un’occasione per riconsiderare la struttura sociale e i suoi fondamenti, per mettere a confronto i concetti e i criteri sociali di normalità e di devianza, e per riflettere sulla tendenza ad essere condiscendenti nei confronti della normalità. L’insegnamento tiene presente il dibattito su grandi temi come i fondamentalismi, l’anomia e la solidarietà, per giungere fino alla secolarizzazione.
Una particolare enfasi viene posta sui rapporti fra organizzazione sociale territoriale, dinamiche di marginalizzazione e nuove povertà urbane, con l’analisi del ruolo delle istituzioni e delle agenzie di socializzazione.

Programma

Due sono gli obiettivi formativi che vengono perseguiti con questo insegnamento:
- trasmettere le informazioni di base sul tema della marginalità e della devianza, con riferimento alla storia e alla prospettiva sociologica, e richiamando le ricerche empiriche di settore condotte in Italia;
- offrire gli strumenti culturali per favorire un corretto atteggiamento mentale e un positivo inserimento, anche in veste professionale, nelle istituzioni e nei servizi che in vario modo si interessano delle dinamiche territoriali di emarginazione e della gestione dei soggetti implicati in varie forme di devianza.

Programma del corso:
1. Anomia, devianza, criminalità e controllo sociale: lineamenti di lettura sociologica
2. Origine e paradigmi della intolleranza per i diversi
3. Il circolo di emarginazione e devianza nel territorio
3.1. Le nuove povertà: inserimento nel lavoro, emigrazione e immigrazione
3.2. Adolescenti, socializzazione, devianza, controllo sociale
3.3. L’insuccesso e l’abbandono scolastico
3.4. La dipendenza da sostanze
3.5. La prostituzione
3.6. La devianza non criminale. La solidarietà diversa repressa
3.7. Il dissenso politico e religioso
4. La gestione istituzionale della devianza sul territorio
4.1. La prevenzione
4.2. Il carcere
4.3. Le misure alternative
4.4. La mediazione penale
4.5. Le azioni di prevenzione sul territorio

Modalità d'esame

Prova scritta per studenti frequentanti e non frequentanti.