Theoretical Philosophy (2005/2006)

Course not running

Course code
4S00754
Name of lecturer
Antonino La Russa
Number of ECTS credits allocated
4
Other available courses
Academic sector
M-FIL/01 - THEORETICAL PHILOSOPHY
Language of instruction
Italian
Location
VERONA
Period
1st short semester of 2nd semester dal Feb 20, 2006 al Apr 8, 2006.

Lesson timetable

1st short semester of 2nd semester
Day Time Type Place Note
Monday 5:00 PM - 7:00 PM lesson Office Studio Prof.ssa Pedrazza  
Tuesday 5:00 PM - 7:00 PM lesson Office Studio Prof.ssa Pedrazza  
Wednesday 5:00 PM - 7:00 PM lesson Office Studio Prof.ssa Pedrazza  

Learning outcomes

La filosofia teoretica si caratterizza per il modo radicale di affrontare la ricerca sul valore e sul significato della realtà nella dimensione umana e naturale. In particolare, il corso si propone di introdurre lo studente alla problematicità del sapere filosofico attraverso il confronto di possibilità teoretiche. In tal senso, l’opera di Kant costituisce una feconda occasione, in quanto riprende il problema della fondazione della conoscenza scientifica, proprio del pensiero moderno e apre, nello stesso tempo, lo spazio della ricerca contemporanea, col riconoscimento della crisi della metafisica. In continuità con questa impostazione dialettica sarà considerato il costituirsi del problema dell’unità dell’esperienza come assunzione del mondo da parte del “cogito”. A tal riguardo, oltre alle posizioni di Cartesio e di Kant, saranno analizzati anche gli sviluppi, in senso fenomenologico ed analitico-esistenziale, di Husserl e di Heidegger.

Syllabus

il corso è costituito
- da una parte propedeutica in cui saranno chiariti i significati generali dei principali concetti attinenti alle problematiche del corso: i caratteri della domanda filosofica, la distinzione fra certezza e verità, la metafisica generale o ontologia, le metafisiche speciali (psicologia razionale, cosmologia razionale, teologia razionale), la gnoseologia, l’epistemologia, il fenomenismo, l’ermeneutica, la morale e l’etica, l’estetica;
- dall’analisi di alcune parti della Critica della ragion pura di Kant, riguardanti in particolare l’Introduzione, le Prefazioni del 1781 e del 1787 e la Logica trascendentale.
- da un lavoro di approfondimento dell’opera kantiana seguendo, prevalentemente, le ricerche critiche di P. Faggiotto;
- da un inquadramento della dottrina kantiana riguardante l’io (l’io penso e i falsi ragionamenti della psicologia razionale) nella problematica più generale della costituzione del “cogito” .

Assessment methods and criteria

Prova scritta (costituita da test a risposte multiple e da domande aperte) oppure orale, a scelta.