Corso di aggiornamento professionale in Smart and remote working HR Specialist: Esperto di processi cognitivi e organizzativi di lavoro agile

Overview

PROFILI E SBOCCHI OCCUPAZIONALI DELLA FIGURA PROFESSIONALE
 
La figura professionale di “Smart and remote working HR Specialist” è destinata a supportare individui e organizzazioni nei processi di transizione verso forme di lavoro smart (remote working). Al termine del Corso, il professionista sarà chiamato ad agire in contesti organizzativi, aziendali e/o istituzionali col fine di creare condizioni favorevoli per l’introduzione e l’adozione di modalità di lavoro agile. All’interno di un’unica figura professionale si fondono due specifiche funzioni: da un lato tale professionalità si configura come “esperto di processi cognitivi” in grado di sostenere gli individui nell’attivazione di processi di decisione, al riparo da bias cognitivi e resistenze psicologiche al cambiamento. Parallelamente, riveste il ruolo di esperto nella ristrutturazione dei tradizionali processi organizzativi nella direzione di modalità di lavoro “smart”, caratterizzate per flessibilità, utilizzo di tecnologie digitali, e per una riorganizzazione proattiva e funzionale degli spazi di lavoro in un’ottica di activity-based working.
Entrando nello specifico, il professionista porta con sé un bagaglio di capacità e competenze scientificamente fondato e connotativo del profilo in riferimento a:
  • gestione delle resistenze cognitive nell’implementazione di processi di innovazione: analisi dei bias cognitivi (status-quo bias, authority bias, conformity bias, etc.) e individuazione delle più opportune strategie di debiasing per gestire le possibili resistenze al cambiamento connesse a tali errori di giudizio;
  • readiness assessment: attuazione di una prima valutazione finalizzata a indagare quanto l’organizzazione sia predisposta al cambiamento;
  • ristrutturazione di ruoli, dinamiche e processi organizzativi in chiave “smart”: leadership digitale, team virtuali, flessibilità dei processi;
  • pianificazione, implementazione e monitoraggio del processo di smart working in funzione della più recente normativa di riferimento, delle caratteristiche dell’organizzazione e delle risorse umane, economiche, strumentali a disposizione;
  • sostegno ai manager interni all’organizzazione nei processi di adattamento al remote working;
  • coordinamento del sistema di relazioni virtuali e da remoto con la rete di soggetti istituzionali interni ed esterni all’organizzazione avvalendosi anche di strumenti di social collaboration (social network aziendali e community);
  • introduzione di policies per favorire il work-life balance degli smart worker;
  • pianificazione di tempi (fasce orarie di reperibilità) e supporto nell’adozione di strumentazioni tecnologiche;
  • progettazione, promozione e gestione di interventi formativi per rafforzare le competenze digitali dei lavoratori di ogni età coinvolti dal processo riorganizzativo di remote working;
  • progettazione e promozione di interventi di formazione e consulenza per la prevenzione dei principali fattori di rischio psico-sociale (techno-stress, digital burnout, straining);
  • monitoraggio della job performance degli smart worker attraverso l’individuazione di idonei indicatori per valutare efficienza ed efficacia delle attività svolte in modalità agile, rilevando altresì eventuali criticità di prestazione;
  • verifica dei risultati, degli impatti e degli esiti dello smart working in termini di efficacia ed efficienza, intervenendo laddove necessario con eventuali azioni correttive.
Il Corso di aggiornamento è rivolto a quanti già rivestono funzioni HR o ricoprono ruoli di responsabilità di funzione o progetto ed ambiscono a rafforzare la propria managerialità sviluppando competenze di gestione dei cambiamenti organizzativi connessi al passaggio a modalità di lavoro agile. Al contempo, ne potranno beneficiare coloro che intendono esercitare tale ruolo nell’ambito della gestione delle risorse umane con competenze nella progettazione e nell’implementazione di interventi di change/innovation management a sostegno del remote working. Il profilo professionale formato dal Corso potrà trovare collocazione in organizzazioni pubbliche e private, produttive e di servizi, profit e non profit, con funzioni di responsabilità oppure di collaborazione di elevato profilo, in regime di dipendenza o libero-professionale.
 
OBIETTIVI FORMATIVI
 
Il Corso si pone come obiettivo principale di formare e valorizzare la figura professionale di "Smart and remote working HR Specialist" chiamata ad agire in qualità di facilitatore di processi di innovazione a supporto del remote working. Al termine del Corso, i partecipanti potranno disporre di conoscenze teoriche e di strumenti operativi, mutuati dalla ricerca e dalla pratica nell’ambito del management e della psicologia del lavoro e delle organizzazioni, per gestire le criticità connesse con l’attuazione di modalità di lavoro agile e con la gestione quotidiana degli smart worker: resistenze cognitive ed organizzative al cambiamento in chiave “smart”, coordinamento di team virtuali, mancanza di competenze digitali, aumento del rischio di iper-connettività e di infobesity, insorgenza di techno-stress e digital burnout, inefficace work-life balance e incremento della time porosity, etc.
Le conoscenze e competenze acquisite durante la formazione consentiranno al professionista di erogare interventi tipici della funzione HR, negli ambiti della:
  • progettazione: ideazione, implementazione e monitoraggio del processo di smart working;
  • valutazione: verifica degli impatti e degli esiti dello smart working, valutazione della job performance del lavoratore da remoto;
  • formazione: promozione di percorsi formativi tesi a rafforzare le competenze digitali dei lavoratori, ma anche a prevenire techno-stress e digital burnout;
  • tutela della sicurezza e della salute degli smart worker: prevenzione dell’insorgenza di rischi connessi allo svolgimento della mansione (uso prolungato di videoterminali, etc.) e di rischi psico-sociali (techno-stress, digital burnout, straining).
Ulteriore obiettivo è guidare i partecipanti nello sviluppo delle cosiddette «soft skills» indispensabili per gestire al meglio, in termini di e-leadership e risoluzione dei conflitti, le situazioni e fattispecie tipiche dei team di lavoro che operano da remoto.
Un’altra rilevante finalità del Corso è fornire un aggiornamento sugli aspetti giuridici, normativi e contrattuali del lavoro agile.
Ultimo obiettivo, infine, è contribuire a diffondere nelle organizzazioni il valore dello smart working inteso come opportunità di innovazione che richiede, per essere efficace, un inevitabile cambiamento culturale, manageriale, oltre che organizzativo.

Course details

Degree type
Corsi di aggiornamento
Duration
0 years
Supervisory body
Comitato Scientifico del Corso di aggiornamento professionale in Smart and remote working HR Specialist: Esperto di processi cognitivi e organizzativi di lavoro agile
Teaching and course administration
Operational unit Short Master Courses, Advanced Courses and Professional Development Courses Unit
Location
VERONA
Main Department
Human Sciences
Macro area
Humanities
Subject area
Education, Philosophy and Social Work