Restorativeness tra ambiente naturale e ambiente sociale. Il ruolo della familiarità.

Data inizio
1 novembre 2016
Durata (mesi) 
48
Dipartimenti
Scienze Umane
Responsabili (o referenti locali)
Brondino Margherita
Parole chiave
Restorativeness, familiarità, ambiente naturale, ambiente sociale

Lo studio è stato condotto in collaborazione con Monique Crane della Macquarie University (Sydney, Australia) e ha messo a confronto gli effetti di rigenerazione prodotta da ambienti naturali con quella prodotta da ambienti sociali con lo scopo di esplorare l’effetto di moderazione della familiarità nella rigenerazione dell’attenzione prodotta da una pausa con ambienti naturali o ambienti sociali. Ottanta studenti universitari sono stati sottoposti ad un compito di attenzione. A metà del compito vi era una pausa con la presentazione di un video di 4 minuti. I partecipanti sono assegnati casualmente a due condizioni, a seconda del tipo di video presentato (ambiente naturale o un ambiente sociale). Veniva inoltre misurata, a fine sessione, la familiarità del video, che è stata poi codificata come bassa (per niente/mediamente familiare) e alta (molto familiare). Un’ANOVA a misure ripetute con due fattori tra i gruppi: familiarità e tipo di pausa , e il tempo (pre- vs post-pausa) come fattore entro i gruppi, con la prestazione al SART come variabile dipendente, ha rilevato la significatività dell’interazione a tre vie: tempo * tipo di pausa *  familiarità.
 

Partecipanti al progetto

Margherita Brondino
Ricercatore a tempo determinato
Sara Gallo
Margherita Pasini
Professore associato

Collaboratori esterni

Monique Crane
Macquarie University

Attività

Strutture