Francesco Benoni

default
Position
PhD student
Student
PhD programme in Human Sciences - 31° Ciclo (October 1, 2015 - September 30, 2018)
Academic sector
- - -
E-mail
francesco|benoni*univr|it <== Replace | with . and * with @ to have the right email address.

PhD programme in Human Sciences - 31° Ciclo (October 1, 2015 - September 30, 2018)

Doctorate research program
La mia tesi ΠΟΝΟΣ. Platone e le fatiche della filosofia rappresenta la prima indagine sistematica sul concetto di πόνος (fatica, sofferenza) nei dialoghi, in particolare nella Repubblica. I lavori già disponibili sul significato di tale concetto nella Grecia antica (ad opera di Vernant, Loraux, Descat) non esaminano Platone, né si chiedono se a πόνος si possa assegnare un valore filosofico. La mia ricerca dimostra che esso gioca un ruolo importante nel definire chi sia il filosofo e che cosa sia la filosofia.
La prima parte indaga πόνος nella letteratura greca da Omero a Senofonte, concludendo che esso indica una sofferenza, del corpo o dell’anima, sopportata dal soggetto agente in vista di un fine nobile, e si inscrive dunque nella sfera dei valori dell’etica eroica. Le attività che comportano πόνος sono la battaglia, l’impresa eroica (i πόνοι di Eracle), l’agone ginnico, la caccia e il parto. Inoltre, il concetto ricorre nel mito dell’età dell’oro di Esiodo.
Il platonista ha familiarità con queste attività, perché Platone se ne serve nei dialoghi come immagini per descrivere la filosofia, che è “battaglia” per la verità, “impresa” (e Socrate ne è l’eroe per eccellenza), “agone” per la vita più giusta, “caccia” alla definizione, “parto” della verità, e il filosofo è colui che possiede l’“oro” della sapienza.
La seconda parte si concentra sulla Repubblica, per mostrare come Platone faccia uso di πόνος e delle immagini ad esso collegate per descrivere la filosofia come un’attività difficile e faticosa – ma, proprio per questo, la più nobile. Attraverso questa chiave di lettura si dimostra che il πόνος della filosofia non si limita all’apprendimento di contenuti di conoscenza, ma riguarda anche l’esperienza pratica che il filosofo deve affrontare, il cui contenuto è indagato. Così, si riesce ad offrire una lettura innovativa del rapporto fra teoria e prassi nella Repubblica, dimostrando che l’ideale di filosofia che Platone propone in questo dialogo non è solamente contemplativo.
Doctorate reference figure
Linda Napolitano
Curriculum

Specializzato in filosofia antica, mi occupo principalmente di Platone, anche per quanto riguarda i rapporti che intrattiene con la tradizione letteraria a lui precedente e con il dibattito filosofico nell’Atene del V e IV secolo. La mia ricerca dottorale sul concetto di πόνος in Platone è parte di un interesse di ricerca più ampio per il problema del dolore e della sofferenza nella filosofia e nella letteratura greca. Se il problema del piacere è già stato ampiamente dibattuto, il problema del dolore (del corpo) e della sofferenza (dell’anima) ha ricevuto poca attenzione: intendo proseguire lungo questa linea di ricerca, usando strumenti filosofici, letterari e filologici. Sono convinto che la ricerca nel campo della filosofia antica non debba limitarsi al solo approfondimento storico-filologico: per questo motivo, mi occupo anche del modo in cui Platone è stato riletto nel ‘900, in particolare per quanto riguarda il tema della cura dell’anima (Hadot, Foucault, Patočka).
 
My main research area is ancient philosophy, and especially Plato. I am also interested in Plato’s relationship with Greek literary tradition and with the philosophical debate in Athens between V and IV century B.C. My PhD research project on the concept of πόνος in Plato is part of a wider research interest for the problem of pain and suffering in ancient philosophy and literature. While the problem of pleasure in ancient philosophy has been hotly debated, pain (of the body) and suffering (of the soul) have received comparatively little attention. I intend to explore this topic bringing together philosophical, philological, and literary tools. I am convinced that research in ancient philosophy should not be confined to the historical and philological approach: this is the reason why I am also interested in Twentieth-century readings of Plato, with special reference to the theme of the care for the soul (Hadot, Foucault, Patočka).

Modules

Modules running in the period selected: 0.
Click on the module to see the timetable and course details.


 

Research groups

Departmental Interdisciplinary Research - EMOTIONS (ARIdip – EMOTIONS)
The Group focuses on emotions as the subject of theoretico-empirical study in the field of human sciences, highlighting and increasing the possible contributions arising from philosophy, psycho-paedagogy and sociology.




Organisation

Department facilities