Ermeneutica filosofica (m) (2010/2011)

Codice insegnamento
4S02291
Docente
Chiara Zamboni
Coordinatore
Chiara Zamboni
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/01 - FILOSOFIA TEORETICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Primo semestre dal 4-ott-2010 al 22-gen-2011.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

esercitare all’interrogazione ermeneutica a partire da testi letti in comune.

Programma

Prerequisiti: l’amore per la filosofia e per il linguaggio.

Contenuto del corso: una riflessione sull’ermeneutica a partire dalla differenza sessuale e una lettura filosofica seminariale, che abitui a leggere i testi come scambio di pensiero con altri. I testi scelti per questo esercizio di lettura ermeneutica sono scritti sul linguaggio e la natura di Martin Heidegger e María Zambrano.

Testi di riferimento:
Martin Heidegger, Come quando al dì di festa, in Id., La poesia di Hölderlin, Adelphi, Milano 1988, pp. 59-93.
Martin Heidegger, Sull’essernza e sul concetto di phusis, Aristotele, Fisica, B,I, in Id. Segnavia, Adelphi, Milano 1987, pp. 193 – 256.
Martin Heidegger, Da un colloquio nell’ascolto del linguaggio, in Id., In cammino verso il linguaggio, Mursia, Milano 1973, pp. 83 – 125.
María Zambrano, Dell’aurora, Marietti, Genova-Milano 2000.

Consigliati, ma non obbligatori, per conoscere il pensiero di Heidegger e Zambrano:
Franco Volpi (a cura di), Guida a Heidegger, Laterza, Bari 2002.
Silvano Zucal, María Zambrano. Il dono della parola, Bruno Mondadori, Milano 2009, fino a pag. 137.

Modalità d'esame

verrà preso in considerazione il lavoro svolto da ogni singola studentessa o studente durante il seminario. Chi non frequenta farà un lavoro scritto a partire dal testo indicato con un taglio discusso con la docente.

N.B. Gli e le studenti che non seguono devono venire al ricevimento studenti.