Storia della filosofia antica (p) (2004/2005)

Corso disattivato

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Finalità dell’insegnamento sono (1) la lettura della Metafisica nella sua articolazione sistematica, (2) l’individuazione delle fonti, (3) la ricostruzione della ricezione antica e (4) moderna

Programma

La Metafisica di Aristotele. Il corso propone un percorso di lettura attraverso le diverse problematiche presenti nei quattordici libri che compongono la più importante opera di filosofia nella storia dell’umanità. Oltre alle questioni relative al carattere sistematico dell’opera e alla sua collocazione nella storia dello sviluppo di Aristotele, il corso tratta anche il contesto delle fonti di Aristotele con particolare attenzione alla posizione assunta da Aristotele contro i negatori del principio di non contraddizione ai quali aveva dato voce Platone nel Teeteto.
Testi di riferimento: ARISTOTELE, Metafisica, a cura di G. Reale, Bompiani, Milano 2004.
W. JAEGER, Aristotele. Prime linee di un’evoluzione spirituale, La Nuova Italia, Firenze 1984; I. DÜRING, Aristotele, Mursia, Milano 21992; E. BERTI, Profilo di Aristotele, Studium, Roma 31994; P. DONINI, La Metafisica di Aristotele: Introdeuzione alla lettura, Carocci, Roma 1995; G. REALE, Guida alla lettura della Metafisica di Aristotele, Laterza, Roma-Bari 1997; A. JORI, Aristotele, Bruno Mondadori, Milano 2003.
Per i quadriennalisti è obbligatoria la lettura di PLATONE, Teeteto.
Metodi didattici: lezioni frontali con discussione. È vivamente consigliata la frequenza alle lezioni.

Modalità d'esame

l’esame sarà costituito da un colloquio orale di discussione e commento ai libri indicati come testi di riferimento, una prova scritta finale facoltativa per i frequentanti e eventuali esercitazioni scritte individuali.