Sociologia della comunicazione (2005/2006)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00744
Docente
Giorgio Triani
crediti
4
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
SPS/08 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
SEM. II B dal 10-apr-2006 al 3-giu-2006.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Sviluppare la conoscenza delle principali forme e funzioni comunicative, nonché delle più importanti teorie/scuole/ricerche nell'ambito della comunicazione e delle comunicazioni di massa; stimolare un'attitudine critica sul funzionamento e l'azione formativa/informativa dei mezzi di comunicazione di massa e in particolare della telelvisione e della pubblicità; incentivare e promuovere una propensione concreta all'utilizzo e alla costruzione personale di strumenti "evoluti" per comunicare.
Sono prerequisiti importanti una conoscenza sociologica di base e un forte interesse per la comunicazione, in particolare per quella di massa. E' altresì funzionale all'economia del corso, e al pieno soddisfacimento delle attese e degli interessi degli studenti, una predisposizione creativa e una competenza minima nell'uso di strumenti mediali e multimediali

Programma

Il corso è suddiviso in due parti. La prima così articolata: a) introduzione e ambiti disciplinari; forme, funzioni, livelli e modelli di comunicazione; b) comunicazione e mass media c) il futuro della comunicazione. In questa parte generale l'analisi del ruolo e peso dei media nei processi di socializzazione, alla luce anche delle più importanti teorie (scuole e autori “classici”), avrà come costante riferimento l’evoluzione delle forme di organizzazione sociale così comedei mezzi/tecniche di comunicazione.
Nella seconda parte gli approfondimenti saranno due. Velocità e mobilità, parole chiave del processo di globalizzazione, sono i temi del primo. La televisione e la pubblicità sono invece i temi del secondo. Relativamente alla Tv l’analisi verterà sul “patto comunicativo” fra emittenti e pubblico e sulle modalità di ascolto (audience). Della pubblicità, invece, si analizzeranno le principali funzioni, manifeste e latenti, persuasive e seduttive. Ma in entrambi gli ambiti e direzioni l'approccio sarà critico, cioé teso a evidenziare le criticità a livello di sistema ( sia dei media sia sociale) e i rischi di manipolazione dell'opinione pubblica insiti in una società sempre più mediatizzata.

Modalità d'esame

per i frequentanti un test di apprendimento a fine corso + la realizzazione di un elaborato creativo prodotto da ogni studente su tema libero e su supporto vhs, cd o dvd; per i non frequentanti l'esame sarà invece orale, con possibilità che possa essere sostituito con una prova scritta nel caso gli iscritti all'appello superino il numero di 50. Per i non frequentanti costituisce, comunque, titolo di merito ai fini della valutazione d'esame la realizzazione di un elaborato con le caratteristiche descritte al punto precedente