Didattica della formazione (2020/2021)

Codice insegnamento
4S007353
Docente
Domenico Lipari
Coordinatore
Domenico Lipari
crediti
9
Settore disciplinare
M-PED/04 - PEDAGOGIA SPERIMENTALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2A, Sem. 2B
Pagina Web
http://www.dsu.univr.it/?ent=oi&aa=2020%2F2021&codiceCs=W24&codins=4S007353&cs=861&discr=&discrCd=

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI 1) Conoscere e comprendere le teorie relative ai meccanismi di funzionamento psicologico delle persone al lavoro e nelle organizzazioni, comprese le loro motivazioni, la soddisfazione e il benessere; 2) Conoscere e comprendere le teorie relative all’apprendimento e alla formazione dei singoli nel ciclo di vita; 3) Conoscere e comprendere le teorie pedagogiche che sostengono i processi e le tecniche di apprendimento, formazione e sviluppo dei singoli e delle diverse comunità lavorative con riferimento anche ai necessari processi di inclusione sociale e culturale; 4) Applicare metodologie e tecniche pedagogiche all’analisi dei processi di apprendimento alla formazione professionale e allo sviluppo delle comunità pratiche. OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI - Conoscere, nelle loro linee principali, i diversi contesti dell’istruzione e della formazione professionale in Italia; - riflettere criticamente sul significato di concetti come didattica, lavoro, formazione, apprendimento, - cogliere il nesso esistente tra analisi delle pratiche lavorative, formazione e narrazione; - descrivere le caratteristiche principali di un modello di "didattica della formazione" ispirato a una razionalità riflessiva e inteso come accompagnamento alla messa in parola dei saperi dell’esperienza; - analizzare le pratiche lavorative utilizzando un approccio narrativo; - individuare le caratteristiche principali delle pratiche tipiche delle varie figure professionali che operano in diversi contesti formativi; - applicare le conoscenze acquisite a contesti formativi reali o simulati; - operare collegamenti tra i temi affrontati e alcuni concreti contesti formativi; - riflettere sul percorso sviluppando consapevolezza rispetto ai processi di apprendimento messi in atto.

Programma

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI 1) Conoscere e comprendere le teorie relative ai comportamenti delle persone al lavoro e nelle organizzazioni, comprese le loro motivazioni, la soddisfazione e il benessere; 2) Conoscere e comprendere le teorie relative all’apprendimento e alla formazione dei singoli nel ciclo di vita; 3) Conoscere e comprendere le teorie che sostengono i processi e le tecniche di apprendimento, formazione e sviluppo dei singoli e delle diverse comunità lavorative; 4) Applicare metodologie e tecniche formative all’analisi dei processi di apprendimento alla formazione professionale e allo sviluppo delle comunità pratica.
OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI - Riflettere criticamente sul significato di concetti come didattica, lavoro, formazione, organizzazione, apprendimento - cogliere il nesso esistente tra analisi delle pratiche lavorative, formazione e narrazione; - descrivere le caratteristiche principali di un modello di "didattica della formazione" ispirato a una razionalità riflessiva e inteso come accompagnamento alla messa in parola dei saperi dell’esperienza; - analizzare le pratiche lavorative ed organizzative utilizzando un approccio etnografico e narrativo; - individuare le caratteristiche principali delle pratiche tipiche delle varie figure professionali che operano in diversi contesti formativi; - applicare le conoscenze acquisite a contesti formativi reali o simulati; - operare collegamenti tra i temi affrontati e alcuni concreti contesti formativi; - riflettere sul percorso sviluppando consapevolezza rispetto ai processi di apprendimento messi in atto.
Programma
Il corso di “Didattica della formazione” ruoterà attorno ai seguenti nuclei tematici, ai quali sono, in buona parte, riferibili anche i testi indicati:

1) Didattica della formazione
- definizioni di didattica;
- i campi della riflessione didattica;
- la formazione professionale e la formazione degli adulti;
- la pratica didattica tra istruzione e apprendimento: metodi “oltre l’aula”.

2) Lavoro, organizzazioni, apprendimento
- cultura del lavoro e cultura della formazione;
- il lavoro come attività umana fondamentale, che dà forma;
- la questione del rapporto apprendimento-lavoro;
- il lavoro come luogo e dispositivo di apprendimento;
- le organizzazioni come contesto di apprendimento;
- le comunità di pratica come contesto sociale di apprendimento.

3) Etnografia della formazione, e narrazione
- i fondamenti dell’approccio etnografico;
- l’etnografia come ricerca e come narrazione;
- la narrazione tra pratica didattica ed epistemologia;
- l’approccio etnografico e narrativo nell’analisi delle pratiche lavorative;
- la narrazione come modalità di comprensione profonda dell’agire professionale;
- la competenza professionale secondo Primo Levi.

4) Pratiche formative
- l’analisi delle pratiche formative: analisi dei bisogni, progettazione, valutazione;
- la figura del formatore;
- il sapere professionale del formatore;

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
LIPARI D., VALENTINI P. Comunità di pratica in pratica (Edizione 1) PM Edizioni 2020 9788896416273 Varazze (SV), IT
Lipari, D. Dentro la formazione. Etnografia, pratiche, apprendimento Guerini 2016 9788868960773
Levi, P. La chiave a stella Einaudi 1978
TACCONI, G. (2011). La didattica al lavoro (Edizione 1) Milano, FrancoAngeli 2011 9788856846034
Lipari, D. Storie di formatori. Esperienza, apprendimento, professione Franco Angeli 2014 9788891705372
TACCONI, G. TACCONI G. (2016), Il mestiere del formatore secondo Primo Levi, in «Rassegna CNOS», n. 2 Rassegna CNOS, 2 2016
AA. VV. XIV tesi sull’apprendimento, speciale della rivista “Formazione & cambialento” (Edizione 15) 2020

Modalità d'esame

La valutazione complessiva dell’apprendimento relativo al corso avverrà – per gli/le studenti/esse frequentanti e non – attraverso l’analisi dei risultati di due prove:
- PORTFOLIO DELLO STUDENTE: sarà valutato positivamente se rispetta le consegne esplicitate in aula e nello spazio online dedicato all’insegnamento e presenta riflessioni personali sui temi sviluppati durante il corso e sui processi attivati. (fino a 10 punti);
- PROVA SCRITTA: tre domande di CONOSCENZA (ciascuna risposta sarà valutata positivamente se corretta, sostenuta da evidenze e supportata da riferimenti espliciti ai testi indicati come obbligatori per l’esame) (fino a 12 punti); una domanda di COMPRENSIONE (la risposta è valutata positivamente se evidenzia collegamenti tra i vari argomenti affrontati e/o tra questi e concreti contesti formativi, reali o simulati; riflette idee approfondite, contiene spunti operativi e mostra un pensiero critico e originale sui temi affrontati) e una domanda di meta-riflessione sul corso (fino a 8 punti).

NB: Gli studenti che non riusciranno a presentare l'elaborato dovranno rispondere ad un set di domande aggiuntive