Fondamenti e didattica della matematica 3 e chimica (2020/2021)

Codice insegnamento
4S006150
Crediti
8
Coordinatore
Mariapina D'Onofrio
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
CHIMICA 4 CHIM/03-CHIMICA GENERALE E INORGANICA,
CHIM/06-CHIMICA ORGANICA
Sem. 2A Mariapina D'Onofrio
FONDAMENTI E DIDATTICA DELLA MATEMATICA 3 4 MAT/02-ALGEBRA,
MAT/03-GEOMETRIA
Sem. 2B Paola Schiano

Obiettivi formativi

MATEMATICA

A) Conoscenza e capacità di comprensione

SCUOLA DELL'INFANZIA: Al temine del corso lo studente dovrà acquisire competenze per l'insegnamento della matematica nella scuola dell'infanzia. In particolare:
- conoscere le Indicazioni Nazionali per il curricolo (2012) relativamente alla matematica;
- conoscere alcuni risultati della ricerca in didattica della matematica (dimensioni cognitiva, didattica ed epistemologica) per la fascia d’età 3-6 anni;
- conoscere la metodologia del laboratorio di matematica e i suoi riferimenti storici e teorici;
- conoscere il potenziale di alcuni artefatti fisici e digitali per la costruzione di significati matematici;
- saper analizzare una risorsa (libri di testo, attività, artefatti, materiale online, ....) per l’insegnamento e apprendimento della matematica;
- saper analizzare protocolli individuali di allievi o trascrizioni di discussioni collettive.

SCUOLA PRIMARIA: Al temine del corso lo studente dovrà acquisire competenze per l'insegnamento della matematica nella scuola primaria.
In particolare:
- conoscere le Indicazioni Nazionali per il curricolo (2012) relativamente alla matematica;
- conoscere alcuni risultati della ricerca in didattica della matematica (dimensioni cognitiva, didattica ed epistemologica) per la fascia d’età 6-11 anni;
- conoscere la metodologia del laboratorio di matematica e i suoi riferimenti storici e teorici;
- conoscere il potenziale di alcuni artefatti fisici e digitali per la costruzione di significati matematici (cannucce, macchine aritmetiche, software di geometria dinamica, tangram, specchio, compasso, bee-bot);
- saper analizzare una risorsa (libri di testo, attività, artefatti, materiale online, ....) per l’insegnamento e apprendimento della matematica;
- saper analizzare protocolli individuali di allievi o trascrizioni di discussioni collettive;
- saper analizzare prove standardizzate (INVALSI) e conoscere il quadro di riferimento.

B) Conoscenza e capacità di comprensione applicata

SCUOLA DELL'INFANZIA: Al termine del percorso di studio lo studente dovrà aver sviluppato la capacità di applicare quanto appreso ovvero:
- essere in grado di collegare i saperi dell’area matematica con le conoscenze e le competenze per progettare e svolgere attività educative e didattiche;
- saper raccordare le competenze di ordine teorico con quelle didattiche.
- Saper osservare processi risolutivi in ambito matematico
- Saper valutare attività matematiche per la scuola dell’infanzia

SCUOLA PRIMARIA: Al termine del percorso di studio lo studente dovrà aver sviluppato la capacità di applicare quanto appreso ovvero:
- essere in grado di collegare i saperi dell’area matematica con le conoscenze e le competenze per progettare e svolgere attività educative e didattiche in ambito matematico;
- saper raccordare le competenze di ordine teorico con quelle didattiche.
- Saper osservare processi risolutivi in ambito matematico
- Saper valutare attività matematiche per la scuola primaria.

C) Autonomia di giudizio

SCUOLA DELL'INFANZIA: Al termine del corso gli studenti dovranno:
- acquisire capacità di riflessione critica e autonoma rispetto ai processi educativi;
- capacità di analizzare criticamente, delineare e implementare interventi didattici relativi alla matematica nella scuola dell’infanzia;
- capacità di autovalutare le proprie competenze didattico-educative nell’ambito della matematica.


SCUOLA PRIMARIA:Al termine del corso gli studenti dovranno:
- acquisire capacità di riflessione critica e autonoma rispetto ai processi educativi;
- capacità di analizzare criticamente, delineare e implementare interventi didattici relativi alla matematica nella scuola primaria;
- capacità di autovalutare le proprie competenze didattico-educative nell’ambito della matematica.

D) Abilità comunicative

SCUOLA DELL'INFANZIA: Al termine del corso gli studenti dovranno
- saper utilizzare in modo consapevole codici comunicativi diversi e specifici della matematica;
- saper gestire discussioni matematica nella classe;
- saper argomentare in modo efficace, conciso e rigoroso il proprio pensiero;
- acquisire competenze di documentazione degli interventi e delle attività didattiche

SCUOLA PRIMARIA:Al termine del corso gli studenti dovranno
- saper utilizzare in modo consapevole codici comunicativi diversi e specifici della matematica;
- saper gestire discussioni matematica nella classe;
- acquisire competenze di documentazione degli interventi e delle attività didattiche

E) Capacità di apprendere

SCUOLA DELL'INFANZIA: Al termine del corso gli studenti dovranno:
- saper analizzare le diverse attività didattiche sulla base della padronanza del contenuto matematica e degli elementi base della didattica della disciplina, relativamente alla scuola dell’infanzia;
- sentirsi in una dinamica di apprendimento permanente.
- saper gestire attività nella transizione scuola dell’infanzia/scuola primaria.

SCUOLA PRIMARIA:Al termine del corso gli studenti dovranno:
- saper analizzare le diverse attività didattiche sulla base della padronanza del contenuto matematica e degli elementi base della didattica della disciplina, relativamente alla scuola primaria;
- sentirsi in una dinamica di apprendimento permanente.

***************************************
CHIMICA

A) Conoscenza e capacità di comprensione

SCUOLA DELL'INFANZIA: Al termine del corso lo studente dovrà:
- conoscere i fondamenti della chimica e utilizzare in modo appropriato il linguaggio chimico
- aver compreso i concetti chimici alla base della struttura della materia e delle trasformazioni tra stati di aggregazione della materia
- aver acquisito consapevolezza delle connessioni fortemente interdisciplinari della Chimica con la Fisica e la Biologia

SCUOLA PRIMARIA: Al termine del corso lo studente dovrà:
- conoscere i fondamenti della chimica e utilizzare in modo appropriato il linguaggio chimico
- aver compreso i concetti chimici alla base della struttura della materia e delle trasformazioni tra stati di aggregazione della materia
- aver compreso i concetti chimici alla base delle reazioni chimiche
- aver acquisito consapevolezza delle connessioni fortemente interdisciplinari della Chimica con la Fisica e la Biologia

B) Conoscenza e capacità di comprensione applicata

SCUOLA DELL'INFANZIA: Al termine del corso i futuri insegnanti saranno in grado di applicare le conoscenze di chimica alla interpretazione delle esperienze della vita quotidiana anche con riferimento alle connessioni interdisciplinari con la Fisica e la Biologia e attraverso la preparazione di semplici esperimenti per i bambini della fascia di età 3-6 anni.

SCUOLA PRIMARIA: Al termine del corso i futuri insegnanti saranno in grado di applicare le conoscenze di chimica alla interpretazione delle esperienze della vita quotidiana anche con riferimento alle connessioni interdisciplinari con la Fisica e la Biologia e attraverso la preparazione di semplici esperimenti per i bambini della scuola primaria.


C) Autonomia di giudizio

SCUOLA DELL'INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA:: Al termine del corso gli studenti sapranno valutare criticamente e approfondire autonomamente i fondamenti della Chimica anche in rapporto alla Fisica e alla Biologia.

D) Abilità comunicative

SCUOLA DELL'INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA:: Al termine del corso gli studenti dovranno saper utilizzare un linguaggio rigoroso e appropriato per la spiegazione dei fenomeni molecolari.

E) Capacità di apprendere

SCUOLA DELL'INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA: Al termine del corso gli studenti dovranno essere in grado di reperire autonomamente il materiale valido e utile per approfondire le conoscenze di Chimica anche con riferimento alle connessioni interdisciplinari con la Fisica e la Biologia.

Programma

------------------------
MM: CHIMICA
------------------------
La chimica come materia di insegnamento nella scuola primaria Introduzione alla tavola periodica Definizione di atomo, elemento, particelle sub-atomiche, isotopi e radioattività, composto chimico e molecola Legami forti o deboli Gli stati della materia e i passaggi di stato Miscugli e proprietà Concetto di mole e di concentrazione di una soluzione Forme di energia Concetto di acidità e basicità, definizione di pH Trasformazioni chimiche Reazioni redox e cella elettrochimica La chimica dei composti del carbonio, cenni sui gruppi funzionali di molecole organiche La piramide alimentare: i carboidrati, le vitamine, i lipidi, le proteine DNA e RNA: le molecole della vita Spunti per laboratori didattici per allievi della scuola primaria su vari argomenti
------------------------
MM: FONDAMENTI E DIDATTICA DELLA MATEMATICA 3
------------------------
• Problem solving e decision making • Insiemistica • I sistemi di equazioni lineari • Le funzioni • Fondamenti di statistica • Fondamenti di calcolo della probabilità • Spazio e figure

Modalità d'esame

------------------------
MM: CHIMICA
------------------------
Verifica finale mediante esame orale del livello di conoscenza ed approfondimento degli argomenti trattati durante il corso. L'esame prevede che lo studente/la studentessa prepari una presentazione orale approfondita relativa a uno degli argomenti a scelta affrontati durante il corso. Lo studente/la studentessa deve dimostrare di aver appreso i concetti base della chimica inorganica e organica e di aver appreso e compreso metodi e strumenti per l'insegnamento della chimica con particolare attenzione ai bambini della scuola primaria.
------------------------
MM: FONDAMENTI E DIDATTICA DELLA MATEMATICA 3
------------------------
La prova d'esame è scritta e prevede esercizi e domande a risposta aperta. La valutazione complessiva sarà ottenuta dall'analisi dei seguenti indicatori: - conoscenza dei contenuti del corso - correttezza e completezza nella risoluzione e nell'esposizione - capacità di rielaborazione dei contenuti appresi

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Peter Atkins Che cos'è la chimica? Zanichelli 2015
Nivaldo J. Tro Introduzione alla chimica Pearson 2018
R. Carpignano, G. Cerrato, D. Lanfranco, T. Pera La Chimica Maestra Il Baobab, l’albero della ricerca 2013 978-88-905024-6-0
Laura Cipolla Metodi e strumenti per l'insegnamento e l'apprendimento della chimica EdiSES 2014
Gimigliano Alessandro,L. Peggion Elementi di matematica UTET Università 2018 8860085020
LUCANGELI DANIELA, IANNITTI ANGELA, VETTORE MARTA LO SVILUPPO DELL'INTELLIGENZA NUMERICA (Edizione 14) CAROCCI EDITORE 2007
Giorgio Israel, Ana Milan Gasca Pensare in matematica ZANICHELLI 2012 9788853623843