Infanzia e riflessione pedagogica (2020/2021)

Codice insegnamento
4S008124
Crediti
6
Coordinatore
Chiara Sità
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
PEDAGOGIA DELLA PRIMA INFANZIA 5 M-PED/01-PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE Sem. 1A Chiara Sità
LABORATORIO DI PEDAGOGIA DELLA PRIMA INFANZIA 1 M-PED/01-PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE Vedi pagina del modulo Vedi pagina del modulo

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione Modulo1: Pedagogia della prima infanzia 1. Al termine del corso le studentesse e gli studenti avranno consolidato la conoscenza delle radici e dei principali riferimenti concettuali della pedagogia dell’infanzia, con particolare riferimento al tema della cura. 2. Conosceranno gli elementi essenziali del panorama italiano ed europeo sui servizi per la prima infanzia (0-3). 3. Avranno sviluppato un’adeguata comprensione delle questioni critiche riguardanti il senso dell’educazione nella fascia 0-6 anni a partire dall’analisi ed elaborazione delle proprie immagini di bambino, famiglia, apprendimento, relazioni educative nell’infanzia. Modulo 2: Laboratorio di pedagogia della prima infanzia 1. Le studentesse e gli studenti conosceranno i principali approcci all’educazione nella prima infanzia, 2. Riconosceranno e sapranno analizzare le loro applicazioni e le loro connessioni con le teorie dello sviluppo. Capacità di applicare conoscenza e comprensione Modulo 1: Pedagogia della prima infanzia 1. Al termine della frequenza del corso le studentesse e gli studenti saranno in grado di analizzare in chiave pedagogica le pratiche e i modelli educativi nei servizi per l’infanzia. 2. Sapranno contestualizzare il proprio intervento educativo in relazione ai bisogni del bambino e all’ambiente in cui vive e autovalutarsi nell’esercizio della pratica educativa. Modulo 2: Laboratorio di pedagogia della prima infanzia 1. Le studentesse e gli studenti impareranno a utilizzare i concetti pedagogici appresi per effettuare un’analisi del percorso educativo di un bambino e per analizzare ambienti e pratiche educative 2. Le studentesse e gli studenti impareranno a utilizzare i concetti pedagogici appresi per comunicare con i genitori.

Programma

------------------------
MM: PEDAGOGIA DELLA PRIMA INFANZIA
------------------------
Conoscenze che è necessario avere prima del corso, che sono acquisite nel primo anno di corso: fondamenti e modelli del pensiero pedagogico (pedagogia generale), conoscenza delle nozioni di base di psicologia dello sviluppo infantile e di storia dell’educazione della prima infanzia. Di seguito sono presentate le attività che concorrono al raggiungimento degli obiettivi. 1a. Consolidare la conoscenza delle radici e dei principali riferimenti concettuali della pedagogia dell’infanzia, con particolare riferimento al tema della cura. Concorrono a questo obiettivo lo studio dei testi e la frequenza delle lezioni. 1b. Conoscere gli elementi essenziali del panorama italiano ed europeo sui servizi per la prima infanzia (0-3). Questo obiettivo sarà raggiunto in particolare con lo studio del manuale e la visita presso il Centro Loris Malaguzzi dedicata all’approfondimento della pedagogia del cosiddetto “Reggio Approach”. In piattaforma, inoltre, saranno disponibili materiali aggiornati sul tema “Early Childhood Education and Care” nei Paesi dell’Unione Europea. 1c. Aver sviluppato un’adeguata comprensione delle questioni critiche riguardanti il senso dell’educazione nella fascia 0-6 anni a partire dall’analisi ed elaborazione delle proprie immagini di bambino, famiglia, apprendimento, relazioni educative nell’infanzia. A lezione, sarà dedicato uno spazio alla discussione delle rappresentazioni e dei modelli mentali che le studentesse e gli studenti utilizzano per comprendere e interpretare il mondo dei bambini e il ruolo delle figure educative. Queste attività sono orientate a promuovere consapevolezza di come alcuni assunti radicati orientano le pratiche e a sollecitare un approccio critico rispetto a rappresentazioni cristallizzate e stereotipate di bambino, famiglia, relazione educativa, apprendimento. I testi d’esame, inoltre, supportano il raggiungimento di questo obiettivo esplicitando sempre la connessione tra modelli e pratiche e dedicando spazio al tema della formazione continua, della riflessività e della supervisione nel lavoro educativo con l’infanzia. 2a. Saper analizzare in chiave pedagogica le pratiche e i modelli educativi nei servizi per l’infanzia. In particolare nel corso delle lezioni e nelle visite sul campo sarà dedicata particolare attenzione allo sviluppo della capacità di osservazione orientata a comprendere gli spazi, gli oggetti, i gesti delle figure educative e a leggerne e approfondirne i significati e le motivazioni in relazione a teorie e modelli educativi. 2b. Saper contestualizzare il proprio intervento educativo in relazione ai bisogni del bambino e all’ambiente in cui vive e autovalutarsi nell’esercizio della pratica educativa. Durante le lezioni vi saranno momenti di lavoro in gruppi e discussione su casi concreti che contribuiranno a potenziare le capacità riflessive, progettuali e valutative e a mettere ciascuna e ciascuno nelle condizioni di sperimentare in uno spazio protetto e non giudicante i processi di pensiero, confronto e presa di decisione caratteristici della pratica educativa con i bambini. I casi presi in esame saranno resi disponibili anche in piattaforma per consentire a chi non frequenta ma è interessata/o di sperimentare degli spazi di riflessione sulla pratica.
------------------------
MM: LABORATORIO DI PEDAGOGIA DELLA PRIMA INFANZIA
------------------------
Le e gli studenti saranno accompagnati in processi di analisi critica e di discussione sulla realtà dei servizi della prima infanzia attraverso la visione di immagini, video, incontro con esperienze concrete (testimoni chiave e visite sul campo) in particolare in merito ai temi già menzionati: - il curricolo implicito ed esplicito - la relazione con le famiglie - le routine e le pratiche di cura - i contesti e i materiali di esplorazione - le differenze culturali - gli stereotipi di genere

Modalità d'esame

------------------------
MM: PEDAGOGIA DELLA PRIMA INFANZIA
------------------------
L'esame prevede una prova scritta a domande miste (scelta multipla, domande aperte, analisi di immagini, stralci di progetti...) che valutano conoscenza e comprensione dei concetti e capacità di lettura e analisi dei contesti educativi.
------------------------
MM: LABORATORIO DI PEDAGOGIA DELLA PRIMA INFANZIA
------------------------
Le e gli studenti saranno valutati sulla produzione di un project work su una delle tematiche oggetto del laboratorio.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Donata Ripamonti, Paola Tosi Momenti di cura Junior 2013
Arianna Lazzari, Giulia Pastori, Chiara Sità, Paolo Sorzio Prospettive educative per i servizi 0-6 Junior 2020