Filosofia e differenza sessuale (2020/2021)

Codice insegnamento
4S007341
Docente
Chiara Zamboni
Coordinatore
Chiara Zamboni
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2A dal 15-feb-2021 al 1-apr-2021.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di leggere la filosofia alla luce della differenza di essere donne/uomini, partendo dalla convinzione che la differenza sessuale conti qualcosa in quello che fa la mente. Il pensiero della differenza sessuale è una prospettiva nuova e originale, aperta dal pensiero femminista, nell’orizzonte della filosofia contemporanea. Al termine del corso lo studente dovrà in essere in grado di dimostrare conoscenza e capacità di comprensione dei testi e autonomia di giudizio.

Programma

Il corso si propone di indagare nell'esperienza femminile il legame tra il tema dell'inconscio e quello dell'impersonale, inteso come il fulcro irrapresentabile e senza nome che permette l'emergere di una trasformazione profonda e vitale, non progettabile, che riguarda la soggettività in rapporto al mondo. A tale luogo vuoto, che ha la funzione dinamica di provocare la trasformazione vivente, vengono dati molti nomi. In alcuni contesti questo nome è Dio. E' uno dei nomi più importanti, ma non il solo. E' comunque ciò che rende possibile un movimento inconscio di modificazione della percezione della realtà e di se stessi.
Programma:
. Per indagare come emerga e quando la questione dell'inconscio nel pensiero femminista ho posto in programma Chiara Zamboni (a cura di), "La carta coperta. L'inconscio nelle pratiche femministe", Moretti&Vitali.

. Per considerare il rapporto tra l'impersonale e il movimento trasformativo del soggetto e del mondo ho preso in considerazione il pensiero di Simone Weil. A questo proposito ho posto in programma:
a) Simone Weil, "Attesa di Dio", Adelphi ed. In questo testo le parti così intitolate: "L'autobiografia spirituale" pp. 22-43; "Forme dell'amore implicito di Dio", pp. 97-169; "Riflessione sul buon uso degli studi scolastici in vista dell'amore di Dio", pp. 191-201.
b) Simone Weil, "I Catari e la civiltà mediterranea", Marietti ed.
c) Simone Weil, "La rivelazione indiana", ed. Le Lettere. Pagine da definire durante il corso.

.Per avere una introduzione al pensiero di Simone Weil si legga: Gloria Zanardo, "Un'apertura di infinito nel finito. Lettura dell'impersonale di Simone Weil", Mimesis ed.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Simone Weil Attesa di Dio Adelphi 2008
Simone Weil I Catari e la civiltà mediterranea Marietti 1997 978-8-821-16110-2
Chiara Zamboni (a cura di) La carta coperta. L'inconscio nelle pratiche femministe Moretti&Vitali 2019 978-8-871-86770-0
Simone Weil La rivelazione indiana Le Lettere 2020
Gloria Zanardo Un'apertura di infinito nel finito. Lettura dell'impersonale di Simone Weil Mimesis 2017

Modalità d'esame

L'esame è orale sia per chi frequenta sia per chi non può frequentare. Per le e gli studenti che non possono seguire è necessario contattare la docente per poter avere chiarimenti su punti del programma e parlarne assieme.
La valutazione dell'orale seguirà il criterio di verificare non solo l'apprendimento dei temi trattati, ma anche se questo è stato accompagnato da una autonomia di giudizio e e da una buona capacità argomentativa.
Per chi può frequentare: una parte della valutazione sarà ricavata dal lavoro seminariale che sarà svolto nella seconda parte del corso.