Laboratorio di filosofia e cinema (2020/2021)

Codice insegnamento
4S008748
Docente
Gianluca Solla
Coordinatore
Gianluca Solla
crediti
3
Settore disciplinare
M-FIL/01 - FILOSOFIA TEORETICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2A dal 15-feb-2021 al 1-apr-2021.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il Laboratorio di Filosofia e cinema intende sviluppare nello specifico le tematiche della filosofia contemporanea in relazione all’avvento del cinema, alla sua storia, e alle questioni ad essa connesse. Si avvale prevalentemente di metodologie filosofiche, ma anche di materiali e strumenti provenienti anche da altre discipline, come l’antropologia, la storia della cultura, i visual studies. Particolare attenzione verrà data allo sviluppo negli/nelle studenti/sse delle seguenti capacità:
- Comprensione dello statuto dell’arte e sulle sue implicazioni politiche
- Capacità di confrontare aspetti peculiari del pensiero del passato con temi e/o autori dei nostri giorni;
- Capacità di formulare giudizi autonomi sulla genesi, la natura ed il senso delle questioni affrontate durante i corsi.

Programma

Tempo e immagine

In base ai propri obiettivi formativi, il Laboratorio di Filosofia e cinema intende costituire un avviamento all’apprendimento e all’utilizzo della concettualità necessaria per riflettere sull’esperienza cinematografica e per analizzare i materiali filmici rispetto alle loro implicazioni filosofiche, approfondendo in tal modo la nozione stessa di medium.
Il Laboratorio di quest’anno verterà sull’immagine nel suo rapporto con la dimensione temporale e privilegerà i concetti di immagine in movimento, audiovisivo, ritmo e montaggio.

Bibliografia
La bibliografia, puramente orientativa, comprende alcuni classici del genere e contributi che fanno riferimento all’attuale dibattito sulla teoria del cinema, da cui verranno estratti capitoli e brani su cui verteranno gli incontri laboratoriali. I materiali veri e propri verranno distribuiti durante il laboratorio e resi disponibili per i non frequentanti dopo la conclusione del Laboratorio stesso. Verrà resa disponibile anche una lista dei materiali audio-video utilizzati durante gli incontri.
1. Gilles Deleuze, L’immagine-tempo. Cinema 2, Einaudi, Torino 2017.
2. Edgar Morin, Il cinema o l’uomo immaginario, Cortina, Milano 2016.
3. Michel Chion, L’audiovisione. Suono e immagine nel cinema, Lindau, Torino 1999.
4. Raymond Bellour, L’analisi del film, Kaplan, Torino 2005.
5. Andrej Tarkovskij, Scolpire il tempo. Riflessioni sul cinema, Istituto Internazionale Tarkovskij, Firenze 2015.
6. Giuseppe Fidotta, Andrea Mariani (a cura di), Archeologia dei media. Temporalità, materia, tecnologia, Meltemi, Milano 2018
7. Adriano D’Aloia, Ruggero Eugeni (a cura di), Teorie del cinema. Il dibattito contemporaneo, Raffello Cortina, Milano 2017.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Edgar Morin Il cinema o l'uomo immaginario Raffaello Cortina 2016
Raymond Bellour L’analisi del film Kaplan 2005
Michel Chion L’audiovisione. Suono e immagine nel cinema Lindau 1999
Gilles Deleuze L'immagine-tempo. Cinema 2 Einaudi 2017
Andrej Tarkovskij Scolpire il tempo. Riflessioni sul cinema Istituto Internazionale Tarkovskij 2015

Modalità d'esame

La didattica sarà incentrata in gran parte su discussioni e contributi attivi da parte delle/degli studenti, in modo da analizzare testi e materiali filmici, costruendo insieme un sapere condiviso intorno ai temi del laboratorio. È raccomandata la partecipazione attiva durante il laboratorio (con interventi da parte dei singoli studenti e lavori in gruppo). Tale modalità di partecipazione sostituisce l'esame o altra forma di verifica finale.
Per studenti che non potessero frequentare, contattare il docente al fine di trovare insieme un percorso formativo alternativo da discutere oralmente.