Storia della filosofia 2 (2020/2021)

Codice insegnamento
4S007315
Crediti
12
Coordinatore
Laura Anna Macor
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
MODULO I 6 M-FIL/06-STORIA DELLA FILOSOFIA Sem. 1A Laura Anna Macor
MODULO II 6 M-FIL/06-STORIA DELLA FILOSOFIA Sem. 1B Giuseppe Fornari

Obiettivi formativi

Oltre a fornire un quadro generale dei principali autori e scuole della filosofia moderna e contemporanea, come momenti essenziali della storia del pensiero occidentale, s’intende formare all’uso della terminologia filosofica propria e insegnare l’uso critico del testo originale, per l’acquisizione di problemi e concetti filosofici centrali. Lo/la studente/ssa sarà inoltre in grado di comunicare argomenti filosofici a specialisti e non specialisti, e di proseguire gli studi in ambito magistrale.

MODULO 1: Il corso intende fornire un’introduzione alla storia della filosofia moderna e alla sua terminologia, con particolare attenzione al confronto critico con i testi più significativi così come ai problemi e ai concetti che vi emergono.
I risultati di apprendimento attesi sono:
- Conoscenze:
1) Conoscenza e capacità di comprensione dei contesti filosofici della modernità (contesti storico-culturali, tradizioni filosofiche);
2) Conoscenza e capacità di comprensione delle teorie dei maggiori autori della storia della filosofia moderna;
3) Conoscenza e capacità di comprensione del lessico filosofico sviluppato in età moderna.
- Abilità:
1) Applicazione delle conoscenze e della capacità di comprensione acquisite alla lettura critica e al commento dei testi filosofici, possibilmente in originale o comunque con riferimenti all’originale, testimoniata dall’acquisizione di un lessico appropriato e dalla capacità di individuare problemi interpretativi e proporre possibili soluzioni;
2) Sviluppo di autonomia di giudizio e capacità di ragionamento indipendente;
3) Acquisizione di abilità comunicative nelle seguenti attività: partecipare a discussioni guidate, esporre le proprie idee e difenderle con argomenti, ed eventualmente presentare brevi elaborati/relazioni;
4) Sviluppo di capacità di apprendimento autonomo attraverso una metodologia appropriata di studio e interpretazione sia di testi che di contesti;

MODULO 2: Il corso si propone di introdurre gli studenti alla storia della filosofia dell’Ottocento e del Novecento. Al termine del corso lo studente dovrà in essere in grado di dimostrare capacità di apprendere e di avere conoscenza e capacità di comprensione degli autori e dei testi trattati. Oltre a fornire un quadro generale dei principali autori e scuole della filosofia contemporanea, s’intende formare all’uso della terminologia filosofica propria e insegnare l’uso critico del testo originale, per l’acquisizione di problemi e concetti filosofici centrali.

Programma

------------------------
MM: MODULO I
------------------------
PREREQUISITI: Conoscenza della storia della filosofia antica e medievale. CONTENUTO DEL CORSO: Il pensiero di Kant nel contesto del suo tempo. Il corso sarà articolato in due parti: 1) Parte istituzionale: introduzione alla storia della filosofia dell’età moderna (XV-XVIII sec.): percorsi trasversali (p. es. tolleranza religiosa, pregiudizio, natura/dignità/destinazione dell’uomo); 2) Parte monografica: introduzione all’illuminismo tedesco (caratteristiche storico-culturali, periodizzazione, autori principali, concetti fondamentali) e al pensiero di Kant (corpus, lessico, tesi principali, con una speciale attenzione per l’etica, la filosofia della storia e la riflessione sull’illuminismo). METODI DIDATTICI: Il corso sarà tenuto secondo modalità conformi alle disposizioni di Ateneo in materia COVID-19 e si articolerà in ogni caso in lezioni frontali, che saranno alternate, ove possibile, a discussioni guidate dalla docente. Gli studenti frequentanti avranno la possibilità di presentare una relazione in classe. La pluralità di vie didattiche è pensata in funzione della/o studente, a cui verrà fornito uno spettro quanto più ampio possibile di opportunità di apprendimento al fine di garantire, in presenza o a distanza, l’acquisizione sia delle conoscenze che delle abilità enunciate negli obiettivi formativi. TESTI DI RIFERIMENTO OBBLIGATORI SIA PER LE/GLI STUDENTI FREQUENTANTI CHE PER LE/GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI: 1) G. Cambiano e M. Mori, Tempi del pensiero. Storia e antologia della filosofia, 2. Età moderna, Laterza, Roma – Bari 2012 (o altra edizione), capp. 1-15 oppure G. Belgioioso, Storia della filosofia moderna, Le Monnier-Mondadori, Firenze – Milano 2018, capp. 1-22 (o altro manuale da concordare con la docente); 2) Materiale didattico caricato sulla piattaforma e-learning; 3) I. Kant, Risposta alla domanda: che cos’è l’illuminismo?, a cura di M. Bensi, Postfazione di A. M. Iacono, ETS, Pisa 2013, oppure in I. Kant, Scritti sul criticismo, a cura di G. De Flaviis, Laterza, Roma-Bari 1991, pp. 5-12, oppure in Che cos’è l’illuminismo? I testi e la genealogia del concetto, Introduzione e cura di A. Tagliapietra, Traduzioni di S. Manzoni ed E. Tetamo, Mondadori, Milano 2010 (20001), pp. 16-41, oppure in I. Kant, Che cos’è l’illuminismo?, a cura di N. Merker, Editori Riuniti, Roma 2017 (1997), pp. 61-59; 4) Massimo Mori e Paola Rumore, Kant e l’illuminismo, in La filosofia dei moderni. Storia e temi, a cura di G. Paganini, Carocci, Roma 2020, pp. 321-349, 362-363. MATERIALE DIDATTICO: Materiale didattico aggiuntivo sarà caricato sulla piattaforma e-learning.
------------------------
MM: MODULO II
------------------------
Il programma è lo stesso per gli studenti frequentanti come per i non frequentanti (su questi ultimi si veda sotto), ed così organizzato: Parte generale: - Il dibattito post-kantiano e Fichte - Arte e natura in Schelling - Idealismo e storia in Hegel - Il dibattito post-hegeliano: Strauss, Feuerbach, Marx - L'alternativa di Schopenhauer - Nietzsche: la morte di Dio - Positivismo, neo-positivismo, Wittgenstein - Freud e la scoperta dell'inconscio - Bataille: l'erotismo, il dispendio, la chance Parte monografica: la fenomenologia e Heidegger - Husserl e la nascita della fenomenologia - I rapporti Husserl/Heidegger - Essere e tempo - L'interpretazione kantiana di Heidegger I testi obbligatori per preparare l'esame sono i seguenti: - G. Fornari, Mito, tragedia, filosofia. Dall'antica Grecia al Moderno, Mimesis, Udine-Milano 2020 (Prefazione, Introduzione, primi tre capitoli, Conclusione); - K. Löwith, Da Hegel a Nietzsche, Einaudi, Torino (qualunque anno di edizione) (si indicheranno delle parti da studiare); - F. Nietzsche, La gaia scienza, Adelphi, Milano (qualunque anno) (Libro Terzo, la lettura completa è facoltativa); - L. Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, Einaudi, Torino (qualunque anno) (parti selezionate del testo) - M. Heidegger, Kant e il problema della metafisica, Laterza, Roma-Bari (qualunque anno); - G. Bataille, Su Nietzsche, SE, Milano (qualunque anno); - S. Weil, Attesa di Dio, Adelphi, Milano (qualunque anno). Testi facoltativi: E. Berti - F. Volpi, Storia della Filosofia, Laterza, Roma-Bari (qualunque edizione) (la lettura o consultazione di questo testo è consigliata in particolare sui seguenti argomenti: dibattito post-kantiano; Fichte; Schelling; Hegel; Schopenhauer; dibattito post-hegeliano: Strauss, Feuerbach, Marx; Positivismo, neopositivismo, Wittgenstein; Freud; Husserl; Heidegger)- NOTA: per gli studenti oggettivamente impossibilitati a seguire il corso il docente prevede il caricamento di testi informativi e integrativi, nonché (entro i limiti delle possibilità) singole registrazioni audio su argomenti particolarmente significativi o complessi del corso.

Modalità d'esame

------------------------
MM: MODULO I
------------------------
Esame orale. L’esame avrà lo scopo di accertare il raggiungimento dei duplici obiettivi formativi del corso (conoscenza/comprensione e abilità) con una particolare attenzione alla capacità di confrontare gli autori trattati, e sarà articolato come segue: 1) Parte istituzionale: delineazione (autonoma) di un percorso trasversale all’interno del pensiero moderno: la/o studente dovrà dimostrare il possesso di informazioni e nozioni chiave, la capacità di esporle in maniera organica e di seguirne lo sviluppo diacronico. A tal fine, la/o studente dovrà preparare un’esposizione orale di 10 minuti, dedicata all’approfondimento di un tema, di un’idea o di un concetto in tre autori/movimenti filosofici, distribuiti cronologicamente in modo tale da coprire idealmente tutti i secoli in programma e almeno due aree linguistiche e geografiche diverse. L’approfondimento può (ma non deve per forza) consistere nel commento di passi scelti, che andranno allora inviati per mail alla docente prima dell’esame. Su e-learning verranno caricati dei dossier esemplificativi, oggetto della prima parte del corso, che le/gli studenti potranno usare come modello e/o base di partenza per un percorso sullo stesso tema, che preveda però significative variazioni a dimostrazione dell’indipendenza nello studio; 2) Parte monografica: risposta a una o più domande sull’illuminismo tedesco e sul pensiero di Kant: la/o studente dovrà dimostrare la capacità di formulare definizioni precise, mettendole eventualmente in connessione reciproca (definizione di uno o più concetti filosofici appartenenti al lessico kantiano) e/o l’acquisizione di un metodo solido nell’analisi dei testi e nella riflessione sulle loro implicazioni teoriche (lettura e commento di un testo filosofico fra quelli appartenenti al programma d'esame). Ogni parte dell’esame concorre in ugual misura, quindi per 1/2, alla determinazione del voto finale. Gli studenti frequentanti che avranno presentato una breve relazione opzionale in classe saranno esentati della parte dell'esame corrispondente al tipo di lavoro già svolto, a seconda che copra la parte istituzionale o quella monografica del corso. La valutazione della relazione concorrerà per 1/2 alla determinazione del voto finale.
------------------------
MM: MODULO II
------------------------
L'esame sarà orale e consterà di un colloquio in cui affrontare assieme al docente i temi sviluppati nel corso attraverso un dialogo interpretativo ragionato.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Immanuel Kant Che cos'è l'Illuminismo? Editori Riuniti 2017
A. Tagliapietra (a cura di) Che cos'è l'illuminismo? I testi e la genealogia del concetto Bruno Mondadori 2010
G. Paganini (curatore) La filosofia dei moderni. Storia e temi Carocci 2020
I. Kant Risposta alla domanda: che cos'è l'illuminismo? ETS 2013
I. Kant Scritti sul criticismo Laterza 1991
G. Belgioioso Storia della filosofia moderna Le Monnier-Mondadori 2018
G. Cambiano e M. Mori Tempi del pensiero. Storia e antologia della filosofia, 2. Età moderna Laterza 2012
Karl Löwith Da Hegel a Nietzsche Einaudi  
Martin Heidegger Kant e il problema della metafisica Laterza  
Friedrich Nietzsche La gaia scienza Adelphi  
Giuseppe Fornari Mito, tragedia, filosofia. Dall'antica Grecia al Moderno (Edizione 2) Mimesis 2020 Del testo sono da studiare i primi tre capitoli e la conclusione.
E. Berti-F. Volpi Storia della Filosofia Laterza   Il testo non è obbligatorio ma è consigliato come supporto per lo studio di alcuni autori e argomenti per quanto riguarda la parte di Filosofia contemporanea (si veda nel programma).
Georges Bataille Su Nietzsche SE  
Ludwig Wittgenstein Tractatus logico-philosophicus Einaudi