Teorie e metodi del problem solving e della metacognizione (2019/2020)

Codice insegnamento
4S003484
Docente
Erika Branchini
Coordinatore
Erika Branchini
crediti
6
Settore disciplinare
M-PSI/01 - PSICOLOGIA GENERALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2A dal 17-feb-2020 al 28-mar-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Pensare permette di agire, superare difficoltà e problemi. Agire correttamente, superare difficoltà e problemi in un determinato contesto significa pensare in modo corretto in quel contesto.
Per fare questo è utile sapere come funziona il pensiero. L’insegnamento, pertanto, si propone di presentare una trattazione aggiornata dei settori di indagine della psicologia del pensiero, del problem solving e della meta-cognizione, di analizzare il funzionamento del pensiero in condizioni di incertezza/difficoltà, nel quotidiano e nell'utilizzo delle competenze professionali e di delineare e pianificare interventi specificatamente nelle condizioni di disagio cognitivo, linguistico e relazionale, conseguenti all’alterazione della consapevolezza da parte di un individuo delle proprie capacità e dei propri processi mentali.

Programma

L’insegnamento prevede una trattazione dettagliata e critica dei seguenti argomenti:
- i modi di pensare, soffermandosi sulla distinzione tra processi di Tipo 1 e processi di Tipo 2;
- la valutazione delle informazioni e la messa in evidenza delle diverse incoerenze di questo tipo di processo;
- la verifica delle argomentazioni, concentrandosi in particolare sul pensiero deduttivo e i rispettivi biases;
- la previsione degli eventi e le distorsioni ad esso collegate;
- il decision making;
- il problem solving;
- il pensiero creativo distinguendo tra pensiero convergente e divergente;
- l’immaginare il possibile e l’impossibile;
- l’autoregolazione del pensiero

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Antonietti, A. Psicologia del pensiero Il Mulino 2013

Modalità d'esame

L’esame, senza distinzione tra studenti frequentanti e non frequentanti, consisterà in una prova scritta con trenta domande a scelta multipla con tre alternative di risposta, di cui una sola corretta. A fine del giudizio finale espresso in trentesimi, ogni risposta corretta corrisponde ad un punto; mentre le risposte sbagliate o non date hanno un valore pari a zero punti.
N.B. Aseguito dell'emergenza sanitaria dovuta a Covid-19, le abituali modalutà d'esame vengono modificate per la sessione estiva 2020, in accordo con le indicazioni di Ateneo. Nello specifico: "l'esame sarà tenuto in forma orale utilizzando Zoom"