Sociologia generale (2019/2020)

Codice insegnamento
4S007529
Docente
Luca Mori
Coordinatore
Luca Mori
crediti
6
Settore disciplinare
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1A dal 23-set-2019 al 31-ott-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’obiettivo generale del corso è di fornire una conoscenza di base delle riflessioni e delle acquisizioni teorico-empiriche elaborate dalla sociologia in relazione ai diversi aspetti della società contemporanea, al fine di individuare il contributo specifico di questa disciplina nel caratterizzare le dinamiche strutturali e i processi di mutamento che attraversano e qualificano la società.

Programma

Il corso mira ad illustrare i principali problemi teorici affrontati dalla teoria sociale di matrice durkhiemiana.
Dopo aver introdotto i temi principali dell’opera di É Durkheim, ci si concentrerà su due dei più originali innovatori di questa tradizione di pensiero, ovvero Erving Goffman e Pierre Bourdieu. Di Goffman saranno discussi i lavori sui processi di costruzione sociale dell’individualità e quelli dedicati all’ordine rituale dell’interazione. Di Bourdieu si prenderanno invece in considerazione le analisi riguardanti i temi dell’habitus, dei campi, delle diverse forme di capitale e della violenza simbolica.

PREREQUISITI:
La comprensione degli argomenti trattati a lezione non necessita di specifiche conoscenze pregresse fatte salve alcune nozioni generali di storia della filosofia moderna e contemporanea.

CONTENUTI:
Émile Durkhiem
Che cos'è la sociologia? La risposta di Durkheim;
le sanzioni morali e sanzioni naturali;
la natura coercitiva dei fatti sociali e il ruolo dell'emozioni in rapporto alla solidarietà sociale;
società civile, Stato e solidarietà sociale;
religione, ritualità e solidarietà sociale.

Erving Goffman
l'individualità come fatto sociale;
la costruzione rituale dell'individualità: i giochi di faccia;
i linguaggi rituali della deferenza e del contegno come forme di costruzione sociale del sé;
linguaggi rituali e costruzione sociale della realtà;
l'ordine dell'interazione come ordine sociale sui generis.

Pierre Bourdieu
il dilemma oggettivismo/soggettivismo;
l'interiorizzazione del sociale: l'habitus;
l'esteriorizzazione del sociale: i campi;
le forme del capitale: cultura, economia, società e simboli;
ordine sociale, ingiustizie e violenza simbolica.


METODOLOGIA DIDATTICA
Il corso si svolgerà tramite una serie di lezioni frontali tese ad approfondire i testi d'esame, a mostrarne connessioni e differenze, ad indicare le questioni problematiche risolte e quelle invece lasciate aperte dai diversi apparati concettuali che li animano. Durante il corso, saranno previsti specifici momenti di discussione e confronto cui gli studenti saranno chiamati a partecipare attivamente.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Bourdieu P. Campo del potere e campo intellettuale Manifestolibri 2002 SOLO pp. 51-82
Goffman E. Il rituale dell'interazione Il Mulino 1988 SOLO pp. 95-164
Goffman E. La vita quotidiana come rappresentazione Il Mulino 1997 SOLO pp. 95-164
Durkheim É. Le forme elementari della vita religiosa Meltemi 2005 SOLO pp. 243-297
Durkheim É. Le regole del metodo sociologico. Sociologia e Filosofia Edizioni di Comunità 1996 SOLO pp. 23-57 e pp. 165-206
Durkheim É. Lezioni di sociologia Etas 1973 SOLO pp. 91-100
Goffman E. L'ordine dell'interazione Armando 1998
Bourdieu P. Meditazioni pascaliane Feltrinelli  1998 SOLO pp. 135-216
Bourdieu P., Wacquant L. J. D. Risposte. Per un’antropologia riflessiva Bollati Boringhieri 1992 SOLO pp. 66-135
Bourdieu P. The forms of capital. In: J. Richardson, (ed.) Handbook of Theory and Research for the Sociology of Education Greenwood. 1986

Modalità d'esame

L'esame si svolgerà in forma scritta. Lo studente dovrà rispondere, nell'arco di due ore, a 4 domande aperte inerenti il programma d'esame. Nello specifico, i quesiti saranno organizzati come segue: i primi tre, indirizzati a valutare la preparazione dei candidati, verteranno su temi presenti nei testi e ampiamente discussi a lezione; il quarto quesito mirerà invece a valutare l'autonoma capacità di analisi critica dei candidati e richiederà agli studenti di elaborare una riflessione personale sugli argomenti del corso (un confronto, un commento, un'esemplificazione, ecc.).

I criteri di valutazione impiegati saranno:
- Il grado di comprensione dell'oggetto della disciplina.
- Il grado di comprensione dei singoli concetti.
- La correttezza e la chiarezza espositiva dei problemi teorici.
- La padronanza del lessico disciplinare.
- La capacità di collegare gli argomenti.
- La capacità di indicare corrette ed efficaci esemplificazioni empiriche dei concetti teorici trattati.

AVVERTENZA
In relazione alla situazione derivante dall’emergenza Coronavirus le modalità d’esame sopra riportate vengono modificate per la sessione estiva 2020, in accordo con le indicazioni di Ateneo, come di seguito specificato: prova orale in videoconferenza (Zoom).
Gli esiti dell’esame verranno resi noti in Internet, al termine dell’appello al quale il candidato ha partecipato, nella pagina Web del Corso di laurea, negli “Avvisi del corso di studio e degli insegnamenti”.