Metodologia della ricerca psicologica (2018/2019)

Codice insegnamento
4S02437
Docente
Margherita Pasini
Coordinatore
Margherita Pasini
crediti
9
Settore disciplinare
M-PSI/03 - PSICOMETRIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1A, Sem. 1B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI
1) Conoscere e comprendere metodi di ricerca e misurazione dei fenomeni psicologici relativi al singolo, alla relazione interpersonale e ai gruppi;
2) Applicare le conoscenze degli strumenti di misurazione psicologica dell’assessment del singolo alla valutazione dei bisogni di apprendimento, formazione e sviluppo di singoli nel ciclo di vita, di gruppi, di organizzazioni e di comunità.

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI
Sviluppare una serie di concetti fondamentali e conoscenze critiche sul processo di ricerca in psicologia, con una particolare attenzione alla metodologia della ricerca e alle tecniche quantitative e qualitative.
Sviluppare delle abilità che permettano di esaminare e valutare criticamente le ricerche in ambito psicologico, in particolare quelle connesse alla psicologia delle organizzazioni.
Mettere in grado di impostare un lavoro di ricerca personale

Programma

Questo corso introduce una serie di tecniche di ricerca in psicologia illustrandone punti di forza e criticità attraverso la discussione di alcune ricerche di psicologia nelle principali aree, con approfondimenti nel campo della psicologia delle organizzazioni. Gli studenti svilupperanno una comprensione di base dei disegni di ricerca in psicologia, oltre che elementari abilità di analisi dei dati.

------------------------
Lezioni
------------------------
- La psicologia scientifica, tra ricerca quantitativa e qualitativa.
- Il metodo scientifico.
- I problemi etici nella ricerca in psicologia.
- La misurazione in psicologia.
- I metodi descrittivi (Osservazione, Inchiesta).
- I metodi sperimentali (Disegni a gruppi indipendenti, Disegni a misure ripetute, Disegni fattoriali).
- La validità della ricerca.
- Descrivere e analizzare i dati qualitativi e quantitativi.
- Leggere e comunicare i risultati della ricerca.
------------------------
Esercitazioni
------------------------
- Ricerca bibliografica.
- Leggere e comunicare i risultati di una ricerca.
- La raccolta dei dati e la loro gestione informatizzata.
- L’analisi dei dati, la statistica descrittiva. Descrivere e riassumere i dati.
- L’analisi dei dati, la statistica inferenziale. Confronto tra due medie, ANOVA univariata, analisi di correlazione, analisi di regressione.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
John J. Shaughnessy, Eugene B. Zechmeister, Jeanne S. Zechmeister Metodologia della ricerca in psicologia McGraw-Hill 2016 8838615454 Dalla verifica conclusiva sono esclusi i contenuti presentati dal capitolo "Studio di un caso e disegni sperimentali su singolo soggetto" Capitolo 10 nell'edizione 2016). Il testo può essere sostituito con altri testi che dispongano degli stessi contenuti. Si prega di concordare con la docente l'eventuale uso di testi alternativi.
Fabio Lucidi, Fabio Alivernini, Arrigo Pedon Metodologia della ricerca qualitativa Il Mulino (Bologna) 2008 978-88-15-12620-7 Solo i seguenti capitoli: 1, 2, 3, 5, 6.

Modalità d'esame

------------------------
Lezioni
------------------------
La modalità dell'esame è unica, uguale sia per frequentanti che per non frequentanti. L'esame sarà scritto, e si comporrà di due parti; il tempo totale a disposizione sarà di un’ora e 30 minuti, ed entrambe le parti verranno consegnate contemporaneamente, così che la persona possa scegliere liberamente come impiegare l’intero tempo a disposizione. Non sarà possibile consultare i libri di testo. Contenuti: 1. Parte 1: Conoscenze teoriche di base. Comprende 32 domande a scelta multipla con 4 o 5 alternative di risposta, di cui una sola corretta, su contenuti teorici che sono sviluppati nel programma. Tali contenuti possono essere imparati attraverso lo studio dei due testi suggeriti (così come di altri manuali alternativi sugli stessi argomenti). Per questa parte, limitatamente al testo "Metodologia della ricerca in psicologia", autori John J. Shaughnessy, Eugene B. Zechmeister, Jeanne S. Zechmeister, edizione McGraw-Hill, è possibile anche esercitarsi accedendo al sito del libro (http://www.ateneonline.it/shaughnessy/), sia attraverso il tradizionale canale dei test a risposta multipla dell'Area Studenti (aperti a tutti), sia attraverso la piattaforma "Connect", a cui si accede attraverso il codice del libro acquistato, edizione del 2016. 2. Parte 2: Conoscenze applicate. Una parte prevede tre domande, che potranno essere sia aperte (risposte brevi) sia chiuse (scelta multipla), che analizzeranno principalmente le capacità di tipo pratico-operativo sui contenuti in programma. Tali domande partiranno dall'analisi di una comunicazione scientifica di una ricerca in psicologia (in genere uno short report - rapporto breve - in lingua inglese che descrive una ricerca in ambito psicologico) , e verteranno principalmente su questioni relative al metodo, all'analisi dei dati e alla comunicazione dei risultati. Per tale parte sono fondamentali i capitoli 12) Analisi dei dati e 13) La comunicazione in psicologia del testo "Metodologia della ricerca in psicologia", autori John J. Shaughnessy, Eugene B. Zechmeister, Jeanne S. Zechmeister, edizione McGraw-Hill (edizione 2012 o 2016). Si sottolinea che non saranno necessarie competenze nella lingua inglese, perché sarà fornita la traduzione in italiano di tutte le informazioni necessarie per risolvere il compito. Invece, la potrà essere richiesta la capacità di interpretare tabelle con informazioni numeriche, figure e grafici. Modalità di valutazione: Ciascuna parte verrà valutata dal docente separatamente. Entrambe le parti prevedono un punteggio massimo di 32. La prima parte prevede l'attribuzione di 1 punto per ogni risposta corretta, 0 punti per ogni risposta non data, e una penalizzazione di 0,2 punti (-0,2) per ogni risposta errata. La seconda parte prevede fino a 10 punti per ogni risposta corretta, con l'attribuzione di massimo 2 punti aggiuntivi per una prestazione complessiva particolarmente brillante. Alla valutazione finale, espressa in 30esimi, concorreranno le valutazioni nelle singole parti, con un peso di 4 (prima parte) a 1 (seconda parte). La formula di calcolo del voto finale è dunque la seguente: Voto finale ={[(voto prima parte x 4) + (voto seconda parte x 1)] / (30 x 5)} x 30. Le valutazioni nelle singole parti non sono utilizzabili separatamente, un quanto la prova è unica e il voto finale è unico. Alla valutazione finale calcolata nel modo indicato, solo nel caso di un punteggio sufficiente, ovvero di almeno 18/30, possono essere aggiunti fino a 3 punti che possono essere ottenuti attraverso la prova di verifica delle competenze acquisite attraverso la parte di corso denominata "esercitazione". Tale prova di verifica si effettua una sola volta, in corrispondenza dell'ultima esercitazione. Questa parte non è obbligatoria.
------------------------
Esercitazioni
------------------------
Alla fine del laboratorio si prevede una verifica delle competenze acquisite, che sarà svolta in aula informatica. La prova di laboratorio sarà facoltativa, e permetterà di migliorare la valutazione finale con l'aggiunta di un massimo di 3 punti. Tale verifica si effettua una sola volta, alla fine delle esercitazioni.

Materiale didattico

Documenti

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018