Teorie e metodi della progettazione educativa (2015/2016)



Codice insegnamento
4S000564
Crediti
9
Coordinatore
Giuseppina Messetti
Settore disciplinare
M-PED/03 - DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
Parte I 4 Sem. IA Giuseppina Messetti
Parte II 5 Sem. IB Donato De Silvestri

Orario lezioni

Sem. IA
Attività Giorno Ora Tipo Luogo Note
Parte I lunedì 16.30 - 19.00 lezione Aula T.1  
Parte I giovedì 16.30 - 19.00 lezione Aula T.1  
Sem. IB
Attività Giorno Ora Tipo Luogo Note
Parte II lunedì 16.30 - 19.00 lezione Aula T.1  
Parte II giovedì 16.30 - 19.00 lezione Aula 2.2 dal 19-nov-2015  al 17-gen-2016

Obiettivi formativi

Il corso è finalizzato all’acquisizione:
della conoscenza dei modelli teorici e delle metodologie della progettazione in ambito socio-educativo;
della conoscenza dei diversi strumenti della progettazione e valutazione (questionari, interviste, osservazioni, focus group) e della capacità di applicarli in situazioni e contesti specifici;
di competenze operative nella progettazione di interventi educativi di media complessità anche con riferimento ai progetti europei;
di conoscenze (e competenze) nell’ambito dell’apprendimento riflessivo connesso alle pratiche professionali.

Programma

Il lavoro educativo di “secondo livello” nelle funzioni di coordinamento, formazione, supervisione, consulenza e ricerca: l’orizzonte riflessivo
Teorie e modelli della progettazione in ambito socio-educativo
Logiche di progettazione e di intervento
Tecniche e strumenti per la progettazione e la valutazione
Predisporre un progetto educativo: dall’analisi dei bisogni alla sua valutazione
Teorie e modelli della progettazione in ambito socio-educativo
Logiche di progettazione e di intervento
Tecniche e strumenti per la progettazione e la valutazione
La predisposizione di un progetto educativo: dall’analisi dei bisogni alla sua valutazione


Metodi e strumenti didattici

Lezioni espositive con uso di powerpoint, audiovisivi, esperienze di role playing, focus group, momenti di lavoro di gruppo (da sviluppare al di fuori dell’orario della lezione), analisi di documentazione prodotta e presentata da operatori di servizi socio-educativi (servizi per l’infanzia, e di comunità) testimonianze di esperti
Testi per l’esame/Bibliografia

Per i frequentanti:
Per i frequentanti la bibliografia sarà definita successivamente alla prima lezione introduttiva del corso. A chi frequenta regolarmente le attività didattiche saranno messi on line materiali disponibili su apposita piattaforma e-learning

Per i non frequentanti:1. Leone L., Prezza M., Costruire e valutare i progetti nel sociale, Franco Angeli, Milano, 2003
2. Mortari L., Apprendere dall’esperienza, Carocci, Roma, 2004
3. uno a scelta tra i seguenti (elenco in progress)
Bondioli A. (a cura di), Il progetto pedagogico del nido e la sua valutazione, Edizioni Junior, Bergamo, 2002
Catarsi E. (a cura di), Coordinamento pedagogico e servizi per l’infanzia, Edizioni Junior, Bergamo, 2010
Clementi E., L’educatore professionale e il lavoro di «secondo livello», Ipoc, 2011
Contini M. G., Dis-alleanze nei contesti educativi, Carocci, Roma, 2012
Kaneklin C., Orsenigo A. (a cura di), Il lavoro di comunità. Modalità di intervento con adolescenti in difficoltà, Carocci, Roma, 2003
Lipari D., Valentini P., Comunità di pratica in pratica, Edizioni Palinsesto, Roma, 2013
Oggionni F., La supervisione pedagogica, Franco Angeli, 2013
Premoli S. (a cura di), Il coordinamento pedagogico nei servizi socioeducativi, Franco Angeli, Milano, 2008
Regoliosi L., Scaratti G., Il consulente del lavoro educativo. Formazione, supervisione, coordinamento, CarocciFaber, Roma, 2002
Simone D., La consulenza educativa. Dimensione pedagogica della relazione d’aiuto, Vita e Pensiero, Milano, 2011

Modalità d'esame

Modalità di verifica dell’apprendimento

Per i frequentanti
Sono previste prove individuali diversificate (scrittura autobiografica, relazioni riflessive su esperienze formative svolte in aula, ecc)
Prove di verifica intermedie
Stesura di un elaborato di gruppo (projet work)


Per i non frequentanti:
La prova d’esame è unica e prevede la produzione di elaborati scritti e un colloquio orale, precisamente:
a)Un elaborato scritto che consiste nell’ideazione di un Progetto educativo a partire da una scheda di lavoro pubblicata sul sito in calce al programma ;
b)Una relazione scritta (max 3000 parole) sul testo a scelta che evidenzi gli aspetti metodologici ed operativi del lavoro del pedagogista (coordinatore, consulente, ecc.);
c) Un colloquio orale di discussione critica sui contenuti dei testi d’esame e sul Progetto educativo presentato
NB: Gli elaborati ai punti a e b vanno inviati all'indirizzo email dei docenti(vedi scheda guida allegata) almeno una settimana prima della chiusura dell’appello d’esame



Le prove hanno l’obiettivo di verificare:
l’acquisizione dei concetti fondamentali relativi ai contenuti proposti;
il livello di rielaborazione personale delle conoscenze;
la capacità di impiego di strumenti logico-operativi per la progettazione o l’analisi di interventi educativi;
la capacità critica e riflessiva.

Materiale didattico
Titolo Formato (Lingua, Dimensione, Data pubblicazione)
SCHEDE GUIDA ELABORATI  mswordmsword (it, 47 KB, 04/12/15)

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016