Pedagogia sociale (2014/2015)

Codice insegnamento
4S00760
Docente
Paola Dusi
Coordinatore
Paola Dusi
crediti
9
Settore disciplinare
M-PED/01 - PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. IA, Sem. IB

Orario lezioni

Obiettivi formativi

I contesti sociali, mutevoli e pressanti, chiedono un’osservazione attenta dei cambiamenti in atto, al fine di individuare le istanze educative in essere, e di promuovere risposte pedagogicamente significative, utili a promuovere le capabilities delle persone/cittadini. La lotta contro le situazioni di marginalità e disagio, l’incremento della partecipazione alla vita sociale, dell’agency di ciascun individuo, la promozione di una società educante, sono solo alcune delle finalità perseguite dalla pedagogia sociale. Una disciplina che radica la propria riflessione nella consapevolezza della dimensione sistemica della vita e delle società umane. In questa direzione, l’educazione alla responsabilità, alla dimensione politica dell’esistenza e quindi alla partecipazione alla vita sociale costituiscono aspetti imprescindibili di quella formazione permanente che la società contemporanea rende necessaria e si pongono a fondamento delle competenze dell’educatore professionale.


Bibliografia

Parte Istituzionale:
1. Pati L., Pedagogia Sociale. Temi e problemi, La Scuola editrice, Brescia 2007, pp. 5-55

Parte monografica:
I parte
1. Zambrano, M. Persona e Democrazia, Mondadori, Milano.
2. Dewey, J. Democrazia ed educazione. Estratti che saranno disponibili on line.
3. Aristotele, Etica. Estratti che saranno disponibili on line.
4. Dusi, P., Il riconoscimento, in Mariani, A., a cura di, 25 saggi di pedagogia, F. Angeli, Milano, 2011, pp. 25-36.

II parte

5. una storia esemplare: Parada. Dispensa a cura della docente.
6. Un testo a scelta tra i seguenti:

- Raffaele Occulto, Il lavoro di educatore. Formazione, metodologia, nuovi scenari sociali. Carocci faber, Roma,2014.
- Marzia Saglietti, Strumenti e pratiche nelle comunitá per minori, Carocci faber, Roma, 2012.

Programma

Esiti di apprendimento previsti

Al termine del corso gli studenti potranno essere in grado di:
1. Conoscere i fondamenti epistemologici della Pedagogia Sociale
2. Acquisire consapevolezza del rapporto esistente tra individuo e società
3. Acquisire consapevolezza della dimensione politica dell’esistenza.
4. Acquisire alcune competenze professionali


Contenuti
- La pedagogia sociale
- Società multietniche e interconnesse
- Riconoscimento
- Responsabilità
- Partecipazione e appartenenza
- Cittadinanza attiva
- Competenze professionali dell’educatore

Modalità d'esame

Modalità di verifica dell’apprendimento per frequentanti e non frequentanti
Il corso prevede la verifica e la valutazione in progress degli apprendimenti attraverso alcune modalità obbligatorie: microricerca individuale o di gruppo inerente le tematiche presentate a lezione. Oltre a tale valutazione, la verifica dell’apprendimento prevede una prova scritta finale concernente i testi d’esame volta a valutare la conoscenza dei testi, degli argomenti analizzati nel corso delle lezioni, nonchè la capacità di stabilire connessioni tra i nuclei tematici fondativi trattati sia nei testi sia a lezione.

1) preparazione di un elaborato scritto, preferibilmente frutto di un lavoro di gruppo, (su un argomento da concordare con la docente sulla base del programma d’insegnamento)*. Il lavoro, stampato su carta, deve essere lasciato nella cassetta di posta cartacea della docente (posta sullo stesso piano dello studio della doçente in via Vipacco) almeno una decina di giorni prima dell’appello d’esame scelto per sostenere la prova. İn quanto parte integrante della prova d’esame, quest’ultima non potrà essere sostenuta in mancanza dell’avvenuta consegna della copia cartacea dell’elaborato in oggetto.

2) prova scritta inerente i testi d’esame volta a valutare la conoscenza dei testi, degli argomenti analizzati nel corso delle lezioni, nonchè la capacità di stabilire connessioni tra i nuclei tematici fondativi trattati sia nei testi sia a lezione.

*L’elaborato scritto consiste in un testo argomentativo attraverso il quale lo/a/e studente/ssa/esse esamina/no e analizza/no alcuni concetti presentati nei libri indicati in bibliografia. Tale analisi ha da essere supportata anche da testi oggetti di studio in altri insegnamenti e frutto di apposita ricerca.
E’ Auspicabile che l’argomento scelto sia stato approfondito e analizzato a partire dalla somministrazione di un’intervista a un testimone privilegiato (in relazione alla tematica prescelta).
L’ampiezza del testo è decisa dallo/a/i/e studente/essa/i/esse. Si suggerisce che sia composto almeno da 5 pagine (3.000 battute ciascuna) più bibliografia e appendice.
Esso è composto da:
- una copertina (riportante: nome e cognome studente/i, matricola, corso di laurea, titolo del lavoro, email e telefono);
- abstract ovvero breve sunto del lavoro;
- introduzione;
- la parte centrale del lavoro ovvero ipotesi di partenza, sua analisi, argomenti a favore, nodi critici.
- conclusione;
- bibliografia;
- appendice: trascrizione dell’intervista o saggio di rivista usati come punto di riferimento per analizzare la tematica prescelta.

Il testo deve essere suddiviso in paragrafi; sostenuto scientificamente da note a piè di pagina e bibliografia finale.