Pedagogia sociale (2012/2013)

Codice insegnamento
4S00760
Docente
Anna Maria Piussi
Coordinatore
Anna Maria Piussi
crediti
9
Settore disciplinare
M-PED/01 - PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. IIA, Sem. IIB

Orario lezioni

Sem. IIA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 11.00 - 13.30 lezione Aula T.1  
martedì 11.00 - 13.30 lezione Aula T.1  
Sem. IIB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 11.00 - 13.30 lezione Aula T.1 dal 22-apr-2013  al 28-mag-2013
martedì 11.00 - 13.30 lezione Aula T.1 dal 22-apr-2013  al 28-mag-2013

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi:
Il corso intende fornire orientamenti di Pedagogia sociale, qui intesa come ambito di ricerca e di sapere che aspira a reinterpretare e re-inventare continuamente i nessi tra processi educativi e condizioni storico-sociali, tra formazione personale e trasformazione sociale, tra beni individuali e beni comuni.

Programma

Con l'aiuto di alcune coordinate teoriche, metodologiche, operative, radicate nel pensiero dell'esperienza, che restituisce ai soggetti in relazione il compito e la competenza di dare senso alle cose, di farsi inizio di nuove forme di vita associata, ci addentreremo nel tema centrale del corso: l'arte degli scambi umani e sociali che riconoscono e generano legami creativi e orientamenti significativi; l'arte di educarsi/educare a trasformare il poco in molto (grazie a un nuovo ordine simbolico di rapporti tra bisogni, desideri, soggetti, relazioni, beni e contesti).
Nel percorso comune il tema centrale verrà poi articolato in due direzioni:

1. educare a convivere e a cooperare, generare possibilità creando spazi dell' in-comune
2. economia della felicità e del ben-vivere: nuove forme di consumo, di produzione, di scambi (economia solidale ed ecosostenibile, educazione al consumo critico, nuove forme di abitare e di muoversi, imprese sociali creative per gruppi marginali, ecc.)

Le/gli studenti dovranno scegliere uno di questi due percorsi, con i relativi testi sotto indicati.
Per i frequentanti si prevedono lavori di piccolo gruppo per approfondimenti, studio di casi, presentazione e discussione di pratiche ed esperienze, ecc. Per i lavori di gruppo può essere utilizzato materiale bibliografico specifico, in aggiunta o in alternativa a una parte dei testi previsti per l'esame.

Il corso prevede lezioni frontali, partecipazione attiva delle/degli studenti, incontro con studiosi e operatrici/operatori già attivi in questi ambiti.

Testi comuni per l’esame:

- Tramma Sergio, Pedagogia sociale, Guerini, Milano, nuova ed. 2010
- Benasayag Miguel, Schmit Gérard, L'epoca delle passioni tristi, Feltrinelli 2005
- De Vita Antonia, La creazione sociale. Relazioni e contesti per educare, Carocci, Roma 2009

Testi attinenti ai due percorsi:
1.
- C. Benelli, Storie di nessuno, storie di tutti, Aracne Ed. 2009.
- E. Giunipero, F. Robbiati (cur.), I Rom di via Rubattino, Ed Paoline 2011; oppure Una cascina per ricostruire lo "spazio comune", Supplemento di "Animazione sociale", n. 246/2010 (reperibile nella Biblioteca di Dipartimento)

2.
- F. Gesualdi, Altra via. Dalla crescita al benvivere, programma per una economia della sazietà, Centro nuovo modello di sviluppo 2010; oppure M. Pallante, La felicità sostenibile, Rizzoli 2009
- C. Carzan, S. Scalco, Economia felice. Educare i bambini a uno stile di vita consapevole, Ed. La Meridiana, 2012.

Modalità d'esame

Sono previste due modalità di valutazione:

1) Per i non frequentanti: esame in forma orale sulla bibliografia prevista
2) Per i frequentanti: un elaborato scritto di piccolo gruppo (3 partecipanti al massimo), a partire dalle tematiche affrontate, in cui sia riconoscibile e valuabile l'apporto di ciascuno, da presentare e discutere in aula e comunque da consegnare alla docente almeno una settimana prima dell'appello d'esame.

Si prega di controllare eventuali avvisi della docente durante il corso.