Filosofia del linguaggio FI (p) (2012/2013)

Codice insegnamento
4S02153
Docente
Chiara Zamboni
Coordinatore
Chiara Zamboni
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Semestrino IIA, Semestrino IIB

Orario lezioni

Semestrino IIA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 8.30 - 10.10 lezione Aula 1.4  
mercoledì 8.30 - 10.10 lezione Aula 1.4  
Semestrino IIB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 8.30 - 10.10 lezione Aula 1.4  
mercoledì 8.30 - 10.10 lezione Aula 1.4  

Obiettivi formativi

la conoscenza del generarsi del linguaggio simbolico che si pone tra corpo, relazione con altri, ed espressione verbale, con particolare attenzione alla differenza sessuale.

Programma

Prerequisiti: amore per la filosofia e per il linguaggio.

Contenuto del corso: la presentazione di testi riguardanti elementi di filosofia del linguaggio in generale in rapporto al pensiero femminile, e poi più in particolare sulla genesi e gli effetti del simbolico.

Testi di riferimento:
Aa.Vv., Elementi di filosofia del linguaggio, a cura di Chiara Zamboni, QuiEdit, Verona 2011. Parti da definire durante il corso.
Chiara Turozzi, Femminile esorbitante, ed. L’Iguana, San Bonifacio (Vr) 2013.
Pagine scelte durante il corso a partire dai seguenti testi:
Luce Irigaray, Questo sesso che non è un sesso, Feltrinelli, Milano 1977.
Julia Kristeva, La rivoluzione del linguaggio poetico, Marsilio, Venezia 1979.
Luisa Muraro, Lo splendore di avere un linguaggio, «aut aut» n. 260 – 261, 1994, pp. 27 – 40.
Judith Butler, Scambi di genere. Identità, sesso e desiderio, Sansoni, Milano 2004.

Metodi didattici: lezioni frontali, esercitazioni.

Modalità d'esame

esame orale. Chi vuole può fare un lavoro scritto con un taglio discusso con la docente sui testi proposti, da presentare una settimana prima dell’esame e da discutere poi durante l’esame orale.

N.B. Gli studenti che non possono seguire il corso devono venire al ricevimento studenti.