Pedagogia della mediazione culturale (2011/2012)

Codice insegnamento
4S02396
Docente
Rosanna Cima
Coordinatore
Rosanna Cima
crediti
6
Settore disciplinare
M-PED/01 - PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1A dal 3-ott-2011 al 13-nov-2011.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

- Conoscere la Pedagogia della Mediazione Culturale come approccio alle istanze educative portate dalle migrazioni. Questo primo passo consente allo studente di individuare le connessioni necessarie per leggere i processi educativi in relazione al contesto culturale di bambini, bambine, giovani, adulti e adulte migranti.
- Approfondire, nel quadro della Pedagogia della Mediazione Culturale l’aspetto del conflitto e dell’incontro. Il riferimento al conflitto e all’incontro, consente allo studente di comprendere i limiti e le aperture operative nel lavoro educativo.
- Saper impostare progetti educativi e di mediazione culturale con individui, famiglie e gruppi di età e lingue differenti. Analizzare situazioni concrete relative alle famiglie migranti, consente allo studente di approcciarsi alla progettazione e di sperimentarsi in questo specifico ambito educativo.

Programma

- Analisi di contributi teorici della Pedagogia della Mediazione Culturale ad orientamento etnoclinico.
- Approfondimento del tema del conflitto come risorsa, e dell’incontro come lavoro educativo di creazione relazionale.
- La Pedagogia della Mediazione Culturale nella progettazione educativa: le prossimità invisibili.
- La mediazione culturale in azione: il gioco delle comunità e delle appartenenze.
La parte teorica verrà posta in relazione alle realtà dei servizi educativi, sociali e di cura analizzando situazioni concrete di famiglie migranti e/o di singoli.

Modalità didattiche: lezioni frontali; ricerche in piccolo gruppo; seminari di approfondimento. Si individueranno uno o più strumenti qualitativi per la rielaborazione e la restituzione dell’esperienza del corso.

Testi:
1) Rosanna Cima, Incontri possibili. Mediazione culturale per una pedagogia sociale, Carocci, Roma 2009.
2) Miguel Benasayag, Angelique Del Rey, Elogio del conflitto, Feltrinelli, Milano 2008.
3) Antonietta Potente, Sapienza quotidiana. Una lettura del Qoelet dal sud del mondo, Icone, Roma 2001.

Un romanzo/saggio a scelta:
- Cheikh Hamidou Kane (1961), L’ambigua Avventura, Edizioni e/o, Roma 2003.
- Paulina Chiziane, Il settimo giuramento, La nuova Frontiera, Roma, 2002.
- Henri Lopes, Ma grand-mère bantoue et mes ancêtre les Gaulois, Gallimard, 2003.
- Assia Djebar, (1999) Queste voci che mi assediano, il Saggiatore, Milano 2004.

Gli studenti non frequentanti oltre ai testi in bibliografia dovranno presentare anche il seguente testo:
- Tzevetan Todorov (1982), La conquista dell’America. La questione dell’altro, Einaudi, Torino, 1984) e sono pregati di prendere contatto con la docente e presentarsi all’incontro a loro dedicato mercoledì 16 novembre ore 17,30 nello studio della docente (Palazzo Zorzi, Lungadige Porta Vittoria n. 17, II° piano)

Modalità d'esame

colloquio