Statistica sociale (2011/2012)

Codice insegnamento
4S00784
Docente
Claudio Capiluppi
Coordinatore
Claudio Capiluppi
crediti
6
Settore disciplinare
SECS-S/05 - STATISTICA SOCIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2B dal 23-apr-2012 al 10-giu-2012.

Orario lezioni

Sem. 2B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 11.50 - 13.30 lezione Aula T.5  
mercoledì 11.50 - 13.30 lezione Aula T.5  
giovedì 11.50 - 13.30 lezione Aula T.5  

Obiettivi formativi

Il corso si propone di familiarizzare gli studenti con i principi e la logica del metodo scientifico, introducendo alcuni concetti e strumenti fondamentali nella ricerca empirica. Obiettivo del corso è fornire una chiave di lettura statistica della realtà: partendo dalla variabilità osservata dei fenomeni, si sviluppa una riflessione sulla variabilità e gli errori intrinseci allo stesso processo di osservazione e misura, per arrivare a comprendere come tutta la conoscenza empirica sia in effetti di natura campionaria. Si realizza così come forma mentis e strumenti statistici siano necessari per affrontare lo studio di qualunque fenomeno osservato.
La prima parte del corso si articola intorno al concetto di distribuzione statistica, e descrive i metodi per l’analisi e la sintesi delle informazioni rilevate. Nella seconda parte del corso si affronta l’analisi della dipendenza tra due variabili e si discute il concetto di causalità. Si presentano infine i principi dell’inferenza statistica: la stima campionaria e la verifica statistica delle ipotesi, con l’obiettivo di farne comprendere in primo luogo logica e significato.

Programma

  1. I principi del metodo scientifico e la validità di una ricerca. Dalla formulazione del problema di ricerca alla verifica delle ipotesi. Osservazione e processi di misura. Tipi di variabili e scale di misura. Il concetto di distribuzione.
  2. Studio della distribuzione di una variabile e sintesi delle informazioni. Tabelle di frequenze e rappresentazioni grafiche. Indici di centralità: medie di posizione e algebriche. Indici di variabilità.
  3. Trasformazioni di variabili. La standardizzazione. Indici sintetici composti.
  4. La distribuzione Normale. Proprietà ed applicazioni. Uso della tavola della Normale standard.
  5. Analisi della dipendenza tra due variabili. Tabelle di frequenza a doppia entrata. Frequenze condizionate. Indipendenza e associazione. Indici di associazione. Dipendenza in media. Correlazione. La regressione lineare. Il metodo dei minimi quadrati. Interpretazione e valutazione del modello.
  6. Campionamento e Stima. L’errore di campionamento. Proprietà di una stima: precisione e correttezza. Il problema della distorsione (bias). Precisione della stima. L’intervallo di confidenza. Come si determina la dimensione del campione.
  7. Verifica statistica delle ipotesi. Il sistema di ipotesi e le assunzioni. La statistica test e la sua distribuzione. La significatività statistica. Test su medie e percentuali.

Testi di riferimento:

  1. Borra S., Di Ciaccio A. (2004) Statistica: metodologie per le scienze economiche e sociali, McGraw-Hill.
  2. Spiegel M.R. (1994) Statistica (2ª ed.), Collana Schaum's, McGraw-Hill.

Modalità d'esame

Prova scritta (Test informatizzato) + Orale.

Materiale didattico

Documenti