Estetica (m) (2011/2012)

Codice insegnamento
4S02296
Docente
Markus Georg Ophaelders
Coordinatore
Markus Georg Ophaelders
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/04 - ESTETICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 27-feb-2012 al 8-giu-2012.

Orario lezioni

II semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 14.00 - 15.40 lezione Aula 2.2  
mercoledì 14.00 - 15.40 lezione Aula 2.2  

Obiettivi formativi

Esame approfondito e riflessione critica sulle tematiche trattate in alcuni saggi scelti di Walter Benjamin.

Programma

Prerequisiti: Nessuno.

Titolo: Angelus Novus. Esperienza e povertà nel Novecento in Walter Benjamin

Contenuto del corso:
Il corso verte intorno al concetto di esperienza, intesa come vissuto quotidiano e manifestazione d’arte, e al relativo impoverimento a cui è stata sottoposta a partire dallo sviluppo della modernità che ha comportato una progressiva perdita da parte del corpo, e quindi dei sensi, della funzione di medium d’esperienza. In questo contesto verranno analizzati alcuni concetti tra cui: memoria volontaria e incremento di riflessività nell’esperienza quotidiana, spiritualizzazione, allegoria, parodia e ironia in quella artistica. Il percorso termina con l’analisi del dipinto Guernica di Picasso in quanto rappresentativo delle tematiche trattate oltre che essere testimonianza dello stesso periodo in cui scrive Benjamin.

Testi di riferimento:
- Walter Benjamin, Angelus Novus, Einaudi, Torino 1995 e sgg. (pp. 53-130 e 163-305).
- Walter Benjamin, «Esperienza», Sul programma della filosofia futura (in: Id., Metafisica della gioventù, Einaudi, Torino 1982, pp. 64-66 e 214-228), Esperienza e povertà (in: Id., Opere complete, vol. 5, Einaudi, Torino 2003, pp. 539-544) Questi tre saggi verranno messi a disposizione degli studenti in forma di fotocopia.
- Gershom Scholem, Walter Benjamin e il suo angelo, Adelphi, Milano 1978.
- Markus Ophälders, Costruire l’esperienza, CLUEB, Bologna 2001.
- Markus Ophälders, Max Raphael legge Guernica di Picasso, in: Id., Labirinti, Mimesis, Milano 2008, pp. 23-43.

Metodi didattici: Il corso si struttura in prevalenza attraverso lezioni frontali e letture dai testi di riferimento, che verranno intervallate da discussioni su alcune delle tematiche di maggiore interesse.

Modalità d'esame

L’esame consiste in un colloquio orale con il docente.