Storia medievale (2008/2009)

Codice insegnamento
4S00743
Docente
Paolo Golinelli
crediti
9
Settore disciplinare
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. I A, Sem. I B

Orario lezioni

Sem. I A
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.20 - 19.00 lezione Aula 2.3  
martedì 17.20 - 19.00 lezione Aula 2.3  
mercoledì 17.20 - 19.00 lezione Aula 2.3  
Sem. I B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.20 - 19.00 lezione Aula 2.3  
martedì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.2  
mercoledì 17.20 - 19.00 lezione Aula 2.3  

Obiettivi formativi

L’insegnamento di Storia medievale si propone di far acquisire ai discenti un patrimonio di conoscenze che saranno particolarmente utili nell’esercizio della professione di educatore, attraverso lo studio delle principali nozioni sulla storia medievale e la loro verifica sulle fonti e sul territorio, inteso come grande museo all’aperto che porta in sé le tracce del passato e degli uomini che l’hanno abitato. Insieme le studentesse e gli studenti potranno sperimentare col docente la metodologia della ricerca applicata alla storia: dalla bibliografia, alla ricerca delle fonti, alla loro interpretazione per arrivare alla ricostruzione e alla narrazione storica.
In sintesi le finalità dell’insegnamento sono:

a)Introdurre gli studenti agli strumenti, alle metodologie ed alle problematiche della ricerca storica;
b)Fornire le conoscenze essenziali per orientarsi sulla storia (specialmente europea) dal IV al XV secolo, con particolare riferimento alle strutture del potere;
c)Sperimentare i metodi e i parametri conoscitivi acquisiti in ordine a un aspetto specifico, attraverso il corso monografico

Questi obiettivi vengono perseguiti tramite le tre parti costitutive del corso:
1)La parte generale, consistente in uno studio complessivo della storia medievale, ripercorsa attraverso le fonti principali giunte a noi, e proposte ai discenti nel corso delle lezioni, per consentire loro di entrare nel vivo della narrazione storica.
2)Il corso monografico, che caratterizza più propriamente gli studi universitari, rappresenta un’esemplificazione concreta della metodologia della ricerca storica, applicata a un momento e a un luogo particolare, anche in vista della ripetizione di consimili approfondimenti e analisi locali da parte degli studenti una volta laureati, nelle rispettive professioni .
3)A questo scopo lo studente viene indirizzato, con la terza parte dell’esame, ad un approfondimento suo personale, o attraverso la lettura di un libro tra quelli consigliati, o, se non presente, concordato appositamente col docente, ovvero con un suo lavoro originale di ricerca, rappresentato da una tesina (di non meno di 10 pagine di 2.000 battute, con fonti e bibliografia) o da un filmato (di circa 20 minuti), o da un ipertesto o da altro materiale audiovisivo, scelto da un candidato/a singolo/a, o dai/dalle candidati/e a gruppi di non più di tre persone, e seguito nella progettazione e nelle fasi di realizzazione dal docente stesso.

Programma

PARTE GENERALE : Lineamenti generali di storia medievale europea.
Testo adottato: P. GOLINELLI, Breve storia dell’Europa medievale, Bologna, Pàtron, 2004. Il manuale verrà spiegato durante la prima parte delle lezioni, e a supporto dei suoi contenuti verranno fornite fonti in fotocopia, oggetto della verifica finale.

CORSO MONOGRAFICO:

Matilde di Canossa, una donna nel cuore del Medioevo

da preparare con gli appunti presi alle lezioni, la lettura (solo della parte in Italiano) e l’analisi storica del poema fondamentale di Donizone (1111-1114):

DONIZONE, Vita di Matilde di Canossa, Milano, Jaca Book, 2008.

I non frequentanti dovranno integrare la lettura della fonte con il libro:

P. GOLINELLI, Matilde e i Canossa, Milano, Mursia, 2007 (o precedenti edizioni).


APPROFONDIMENTO PERSONALE:

Ogni studente è chiamato a preparare una ricerca personale sulla storia medievale di un luogo (un monumento, una chiesa, un castello, una torre, un convento, un piccolo borgo, ecc.) a lui vicino, con letture specifiche, visita e foto dell’argomento prescelto, da fissare poi un un dattiloscritto di circa 10 cartelle. Si consiglia di concordare la ricerca col docente durante il ricevimento o dopo le lezioni.
In alternativa, potrà sostituire la ricerca con una relazione scritta (bookreport) di non meno di 3 cartelle dattiloscritte su uno dei seguenti libri:

1)E. ANTI, Santi e animali nell’Italia padana (secc. IV-XII), Bologna, Clueb, 1997;
2)M. BACCI, Lo spazio dell’anima. Vita di una chiesa medievale, Roma-Bari, Laterza, 2006;
3)M.G. BERTOLINI, Studi canossiani, Bologna, Pàtron, 2004;
4) S. BOESCH GAJANO, Gregorio Magno. Alle origini del Medioevo, Roma, Viella, 2004;
5)G. M. CANTARELLA, I monaci di Cluny, Torino, Einaudi, 1997;
6)G. M. CANTARELLA, Il sole e la luna, Laterza, Roma-Bari 2005;
7)O. CAPITANI (a cura di), Morire di peste, Bologna, Pàtron, 1995;
8)F. CARDINI, Federico Barbarossa, Milano, Mondadori, 1986;
9)G. DUBY, Il cavaliere, la donna e il prete, Laterza, varie edizioni;
10) H. FUHRMANN, Guida al Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 2006;
11)V. FUMAGALLI, Paesaggi della paura, Bologna, Il Mulino, 1994;
12)P. GOLINELLI (a cura di), L’abbazia di Matilde. Arte e storia in un grande monastero dell’Europa benedettina, Bologna, Pàtron, 2008;
13)P. GOLINELLI (a cura di), Storia di San Benedetto Polirone. Le origini, Bologna, Patron, 1998;
14)Matilde di Canossa nelle culture europee del secondo Millennio. Dalla storia al mito, Bologna, Patron, 1999;
15)L. PAOLINI, Eretici del Medioevo. L'albero selvatico, Bologna, Pàtron, 1989.

Altre proposte potranno essere indicate durante il corso delle lezioni o segnalate dalle studentesse e dagli studenti stessi. Ogni variazione rispetto all’elenco fornito dovrà essere concordata col docente (anche per libri segnalati in corsi precedenti!).

Modalità d'esame

Esame orale, composto in un test scritto da compilare seduta stante, sulla parte generale; dall’analisi all’impronta di una fonte storica, per dimostrare le competenze acquisite; dalla presentazione della parte personale; e dal colloquio sul corso monografico.
Si valuteranno così le comptenze e le conoscenze acquisite, soprattutto sotto l’aspetto concettuale e metodologico, nonché le capacità di analisi delle fonti e dei collegamenti.
Per ogni altra indicazione o variazione si veda quanto esposto sulla porta dello studio del docente: 3° piano del palazzo delle aule, stanza 12.

Si invitano gli studenti a non intasare la posta elettronica e a non disturbare inutilmente il docente per informazioni che possono acquisire dagli organi preposti: bacheche, sito internet, vademecum. Per problemi particolari possono rivolgersi al docente durante il suo orario ricevimento:


N.B.: Tutti i testi indicati sono in commercio. Non sono ammesse fotocopie se non per i documenti del corso monografico, forniti dal docente nel corso delle lezioni e messe a disposizione nella copisteria La Rapida.