Storia della filosofia contemporanea (m) (2008/2009)

Codice insegnamento
4S02309
Docente
Wanda Tommasi
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Primo semestre dal 29-set-2008 al 17-gen-2009.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di introdurre gli studenti ad alcune problematiche della storia della filosofia contemporanea, trattate in relazione al tema monografico prescelto. Prerequisiti: conoscenze di base di Storia della filosofia contemporanea.

Programma

Contenuto del corso: IL DICIBILE E L’INDICIBILE: L. WITTGENSTEIN E S. WEIL
Il corso si interrogherà sul rapporto fra ciò che è dicibile nel linguaggio e l’indicibile, l’ineffabile, il mistico. La dicibilità delle proposizioni che descrivono stati di cose e l’indicibilità di ciò che per noi è più alto sono al centro del Tractatus logico-philosophicus di Wittgentein. In Simone Weil, il confine fra dicibile e indicibile si sposta, lasciando spazio all’esperienza mistica e religiosa. A partire da un saggio di Ingeborg Bachmann, intitolato Il dicibile e l’indicibile, in cui vi sono pagine dedicate sia a Wittgentein sia a Simone Weil, si farà un confronto fra questi due autori, che si possono considerare fra coloro che rendono testimonianza in modo più originale delle forme della mistica nell’epoca contemporanea.

Testi di riferimento (Programma d’esame):
BACHMANN, INGEBORG, Il dicibile e l’indicibile, Adelphi, Milano 2004
WITGENTEIN, LUDWIG, Tractatus logico-philosophicus e Quaderni 1914-1916, Einaudi, Torino 1979
WEIL, SIMONE, Quaderni, vol. I, Adelphi, Milano 1982
WEIL, SIMONE, Quaderni, vol II, Adelphi, Milano 1985

Metodi didattici: lezioni frontali; sarà dato spazio a relazioni degli studenti e a momenti seminariali.

Modalità d'esame

colloquio orale