Pedagogia sperimentale (2006/2007)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00791
Docente
Claudio Girelli
crediti
6
Settore disciplinare
M-PED/04 - PEDAGOGIA SPERIMENTALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2A, 2B

Orario lezioni

2A
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.5  
martedì 10.10 - 11.50 lezione Aula 2.3  
2B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.5  
giovedì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.5  

Obiettivi formativi

Il corso intende introdurre lo studente alla pedagogia sperimentale attraverso lo studio della sua evoluzione, l’analisi critica delle pratiche e delle problematiche ad essa connesse. Le tematiche affrontate hanno la finalità di aiutare lo studente a maturare un atteggiamento di ricerca sulla propria pratica professionale.

Programma

a) Origini, evoluzione, problemi e significato della pedagogia sperimentale.
b) Aspetti metodologici del processo di ricerca sperimentale applicato in ambito educativo.
c) La ricerca-azione come atteggiamento professionale dell’educatore.
d) La consulenza nel lavoro socio-educativo. Un contributo allo sviluppo dei contesti educativi e alla costruzione di un sapere pedagogico radicato nell’esperienza.
e) Lo studio di caso
f) La ricerca interpretativa
g) La ricerca basata sulla matrice dei dati

Testi per l’esame:
Baldacci, M, Metodologia della ricerca pedagogica. L’indagine empirica nell’educazione, Bruno ondatori, Milano 2001 (cap.1, 2 e 4).
Gatti, R., Che cos’è la pedagogia sperimentale?, Carocci, Roma, 2002.
Trinchero R., I metodi della ricerca educativa, Editori Laterza, Bari 2004.
Inoltre l’esame prevede l’approfondimento da parte dello studente di uno tra i seguenti testi:
- Vigano R, Ricerca educativa e pedagogica della famiglia, Editrice La Scuola, Brescia, 1997;
- Regoliosi, L., Scaratti G., Il consulente nel lavoro socioeducativo. Formazione, Supervisione, coordinamento, Carocci, Roma 2002;
- Celi F., Fontana D., Fare ricerca sperimentale a scuola. Una guida per insegnanti e giovani ricercatori, Erickson, Trento, 2003;
-Cecconi L. (a cura di), La ricerca qualitativa in educazione. Studio di caso e analisi testuale, Franco Angeli, Milano 2002;
-Moretti G. (a cura di), Pratiche di qualità e ricerca-azione. Costruire la scuola dell’autonomia, Anicia, Roma 2003;
-Iori V, Mortari L, Per una città solidale.Le risorse informali nel lavoro sociale,Unicopli, Milano 2005;
-Losito B., Pozzo G., La ricerca azione. Una strategia per il cambiamento nella scuola, Carocci, Roma 2005.
-Sità C., Il sostegno alla genitorialità. Analisi di modelli di intervento e prospettive educative, La Scuola, Brescia 2005.
-Martini E.R., Torti A., Fare lavoro di comunità. Riferimenti teorici e strumenti operativi, Carocci, Roma 2003.
-Montalbetti K., La pratica riflessiva come ricerca educativa dell’insegnante, Vita e Pensiero, Milano 2005.

Per gli studenti non frequentanti le lezioni la bibliografia per l’esame prevede, oltre ai testi sopra indicati, l’approfondimento di tutti i seguenti testi:
-Paoletti, G., Introduzione alla pedagogia sperimentale. Come fare ricerca in campo educativo, Carocci, Roma, 2000 (pp. 11-106);
-Demetrio D, Micropedagogia. La ricerca qualitativa in educazione, Firenze, La Nuova Italia, 1992;
-Mantovani, S. (a cura di), La ricerca sul campo in educazione. I metodi qualitativi, Bruno ondatori, Milano, 1995 (cap. 1 e cap. 4 ).

Modalità d'esame

l’esame verrà condotto in forma di colloquio orale. Saranno considerati anche eventuali materiali prodotti nei momenti esercitativi.

Materiale didattico

Documenti