Storia medievale [Cognomi M-Z] (2004/2005)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00743
Docente
Corrado Corradini
crediti
4
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2A dal 21-feb-2005 al 9-apr-2005.

Orario lezioni

Sem. 2A

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

L’insegnamento di Storia medievale si propone da un lato di consolidare il patrimonio di conoscenze già acquisito dai discenti nel corso degli studi, nonché di aggiornarlo ed approfondirlo alla luce delle più recenti conquiste della storiografia medievistica contemporanea; dall’altro di offrire una metodologia di approccio all'utilizzo della storia medievale in funzione formativa ed educativa. In particolare si pongono come obiettivi:
a. Introdurre gli studenti agli strumenti, alle metodologie ed alle problematiche della ricerca storica;
b. Fornire le conoscenze essenziali per orientarsi sulla storia (specialmente europea) dal IV al XV secolo;
c. Sperimentare i metodi e i parametri conoscitivi acquisiti in ordine ad un aspetto specifico, attraverso il corso monografico.

Programma

Il percorso per raggiungere questi obiettivi si articola in tre parti costitutive del corso:
1. La parte generale, affidata prevalentemente all’impegno personale dei discenti e affrontata attraverso lo studio di un manuale di storia medievale;
2. Il corso monografico, che caratterizza più propriamente gli studi universitari, rappresenta un’esemplificazione concreta della metodologia della ricerca storica, applicata ad un momento e ad un aspetto particolare. Tale metodologia potrà essere successivamente trasferita dagli studenti, una volta ottenuta la laurea, in analisi tematiche o indagini locali nell’ambito delle rispettive professioni di educatore extrascolastico o formatore;
3. L’approfondimento personale dello studente, attuato o attraverso la lettura di un libro tra quelli consigliati (o eventualmente di un altro testo da concordare appositamente col docente), oppure con un suo lavoro originale di ricerca, rappresentato da una tesina (di non meno di 10 pagine di 2.000 battute, con fonti e bibliografia) o da un filmato (di circa 20/30 minuti), o da un ipertesto o da altro materiale audiovisivo, scelto da un candidato/a singolo/a, o dai/dalle candidati/e a gruppi di non più di tre persone, e seguito nella progettazione e nelle fasi di realizzazione dal docente stesso.

Modalità d'esame

Con un test scritto a risposte multiple per quanto riguarda la storia generale (da intendersi come pre-esame, senza il quale non è possibile l’accesso alla parte seguente, se non in casi speciali: per gli studenti diversamente abili, per quanti abbiano fallito la prova per tre volte);
Con il colloquio finale.

Si valuteranno le conoscenze acquisite, soprattutto sotto l’aspetto concettuale e metodologico, le capacità di analisi e di valutazione delle fonti.