Politiche sociali e della famiglia - SOCIOLOGIA DELLA FAMIGLIA (2019/2020)

Codice insegnamento
4S000948
Docente
Paola Di Nicola
crediti
6
Settore disciplinare
SPS/08 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1A dal 23-set-2019 al 31-ott-2019.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi: Il corso si pone l'obiettivo di dare alle studentesse/agli studenti strumenti critici di lettura ed interpretazione del rapporto tra famiglie e politiche sociali, assumendo come prospettiva di analisi il ruolo delle donne e il problema della conciliazione tra lavoro di cura e lavoro per il mercato.. In un sistema di welfare di tipo mediterraneo, che si è ancorato ed ha fatto leva sulla famiglia come produttore privato di beni e servizi a rilevanza pubblica (con forti ricadute sul livello di benessere della collettività), le tendenze di cambiamento delle famiglie modificano il loro ruolo sociale e rendono sempre più oneroso e complesso per le famiglie continuare a svolgere le loro tradizionali funzioni sociali.
Prerequisiti: Avere frequentato il modulo di Politica sociale

Programma

Programma: Nell'ambito delle lezioni, si svilupperà un’analisi dei fattori economici, sociali, culturali, demografici e politici che sostengono le dinamiche di mutamento sociale. In particolare si metterà in evidenza come i più rilevanti cambiamenti della condizione delle donne hanno modificato le forme e le relazioni familiari. La condizione delle donne, in particolare quella che viene definita la rivoluzione incompiuta da Esping-Andersen, costituisce la chiave di lettura per comprendere da una parte le crescenti difficoltà di fare famiglia e generare figli, e dall'altra come creare un sistema di welfare più equo, efficiente e solidale a partire dal compimento della rivoluzione femminile.
Argomenti trattati:
- mutamenti strutturali della famiglia in Italia: tendenze a partire dal 1970
- cambiamenti nelle relazioni di coppia e tra le generazioni
- atteggiamenti e comportamenti relativi alla natalità, fecondità, nuzialità
- conflitto coniugale (separazioni e divorzi)
- nuove forme familiari. le famiglie di immigrati, le convivenze, le famiglie ricomposte, le famiglie adottive e le unioni con partner dello stesso sesso.
L'analisi dei mutamenti della famiglia sarà condotta attraverso una lettura ed interpretazioni dei più rilevanti dati ISTAT sui temi trattati.



Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Paola Di Nicola Famiglia: sostantivo plurale. Nuovi orizzonti e vecchi problemi (Edizione 2) Franco Angeli 2017 9788891759672
Esping Andersen La rivoluzione incompiuta Il Mulino 2011
P. Bosisio, P. Ronfani Le famiglie omogenitoriali Carocci 2015

Modalità d'esame

Metodi didattici: lezioni frontali e lavori di gruppo per verificare la capacità degli studenti di applicare le conoscenze acquisite all'analisi dei i nuovi bisogni delle famiglie, rispetto all'offerta dei servizi di welfare.
Modalità svolgimento esame: esame orale
L'esame orale ha l'obiettivo di valutare la capacità, maturata dallo/a studente/essa, di enucleare i fattori sociali, politici e culturali che sottostanno ai cambiamenti della famiglia, i nuovi bisogni delle famiglie e l'impatto che le nuove configurazioni familiari hanno sulle politiche di welfare.

Testi di riferimento:

- P. Di Nicola, Famiglia: sostantivo plurale. II edizione aggiornata, FrancoAngeli, Milano, 2017
- G. Esping-Andersen, La rivoluzione incompiuta, il Mulino, Bologna, 2011
- P. Bosisio, P. Ronfani, Le famiglie omogenitoriali, Carocci, Roma 2015 (solo capitolo 1 di P. Ronfani).