Pedagogia speciale (2020/2021)

Codice insegnamento
4S000588
Docente
Luciano Pasqualotto
Coordinatore
Luciano Pasqualotto
crediti
6
Settore disciplinare
M-PED/03 - DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1B dal 9-nov-2020 al 9-gen-2021.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Obiettivi generali
Conoscenza e comprensione
Conoscenze e comprensione relative al proprio atteggiamento di ascolto;
conoscenze e comprensione relative alla gestione della relazione empatica.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Attivare tutte le sensibilità necessarie a garantire un rapporto franco e collaborativo con l’utenza; nonché con le altre figure impegnate nell’intervento.

Obiettivi specifici
L’insegnamento si propone di trasmettere le conoscenze di base relative al processo di cura nell’orizzonte della pedagogia sociale finalizzato alla comprensione dei bisogni dei beneficiari dei servizi. Una particolare attenzione verrà data ai portatori delle nuove fragilità dell’attuale contesto sociale. Le conoscenze sono connesse alle competenze dell’ascolto non giudicante, alla competenza narrativa come trasformazione di situazioni di empasse, alla visione olistica e geopolitica delle situazioni di fragilità e all’individuazione di aree di empowerment relative sia all’individuo, sia al suo gruppo familiare e/o di appartenenza (linguistica, religiosa, culturale). In secondo luogo l’insegnamento offre le conoscenze di base relative ai principali strumenti narrativi finalizzati ad individuare, comprendere, valutare e accompagnare i beneficiari dei servizi in una forma partecipata, ricercando modalità di lavoro in piccolo gruppo secondo le pratiche delle pedagogie popolari. Individuare potenzialità e risorse in chi accede al servizio sociale, nel suo ambiente di vita, nella sua storia al fine di attivare modalità di costruzione progettuale con utenti, con altri servizi e reti di sostegno del territorio.

Programma

L’insegnamento concorre alla formazione di quelle competenze di natura pedagogica ed educativa che sono parte costituente della professionalità degli Assistenti Sociali.
In particolare il corso di Pedagogia Speciale mira a fornire conoscenze (applying knowledge and understanding) per l’analisi e l’intervento, dal punto di vista pedagogico, nella disabilità, nelle dipendenze, nella salute mentale e nelle altre forme di marginalità sociale, anche minorile, secondo una prospettiva bio-psico-sociale e nell’ottica del Welfare di Comunità.
Al termine del corso, i/le partecipanti saranno in grado di dimostrare di:
• saper utilizzare il Profilo di Funzionamento (secondo la Classificazione ICF) per l’analisi dei bisogni della persona in condizione di disabilità/dipendenza/marginalità e la ricerca di una migliore qualità di vita;
• saper definire alcuni obiettivi di intervento, secondo una logica evidence based, all’interno del progetto individuale previsto dalla Legge n. 328/00 (art. 14).
• distinguere gli output, gli esiti e gli impatti del lavoro sociale, con un primo orientamento a modelli e strumenti di valutazione;
• conoscere i principali risvolti applicativi del paradigma della generatività sociale nel lavoro sociale.

Contenuti generali
1. La prospettiva multidimensionale bio-psico-sociale secondo la declinazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (ICF)
2. Disabilità e dipendenze: le definizioni internazionali, i riferimenti normativi
3. ICF e Qualità della Vita: modelli a confronto per la valutazione dei bisogni e la definizione degli interventi
4. Le valutazione delle prestazioni, degli esiti e degli impatti: metodologia e strumenti nel lavoro con cittadini fragili secondo una logica evidence based
5. Il paradigma della generatività sociale nell'intervento a favore delle persone con disabilità ed altre fragilità
6. Progetto individuale e progetto di vita: dai bisogni agli obiettivi, alla programmazione del contesto, alla valutazione dei risultati.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Mario Gecchele, Paola Dal Toso Educare alle diversità. Una prospettiva storica ETS 2019 9788846754998 Un capitolo a scelta dello studente
Luciano Pasqualotto, Paola Carozza, Mauro Cibin (a cura di) ICF, Salute Mentale e Dipendenze. Strumenti per la riabilitazione orientata alla recovery Carocci 2020 in corso di stampa. Disponibile dal 1 novembre
Pasqualotto, L. La valutazione multidimensionale e il progetto personalizzato. Prospettive e strumenti per educatori e operatori dei Servizi per la Disabilità Adulta Erickson 2014 9788859007258
Pasqualotto, L. Rendere generativo il lavoro sociale. Guida per operatori e amministratori locali (Edizione 1) La Meridiana 2016 9788861535862

Modalità d'esame

L’apprendimento verrà verificato tramite prova scritta finalizzata ad accertare il raggiungimento degli obiettivi formativi. L’esame sarà strutturato in 25 domande a scelta multipla, riguardanti i testi di studio, ed una domanda aperta su un capitolo a scelta dello studente tratto dal libro "Educare alla diversità". Alle prime 25 domande saranno attribuiti punti 1/30 per ogni risposta corretta; è necessario totalizzare almeno 13 punti in questa parte dell'esame. Alla domanda aperta potranno essere attribuiti fino a 5/30 punti. Potranno concorrere alla valutazione complessiva eventuali esercitazioni svolte dal/dalla corsista individualmente o in piccolo gruppo, che saranno valorizzate solo in caso di esito positivo dell'esame.
Le modalità d’esame non sono differenziate fra frequentanti e non frequentanti.