Modalità d'esame a.a. precedenti a 2019/2020-2018/2019

Modalità d'esame a.a. precedenti a 2019/2020-2018/2019

Modalità d’esame a.a. 2017/2018 e precedenti

Per gli studenti iscritti al corso di Didattica della Formazione, a.a. 2017/2018 e precedenti, in relazione alla situazione derivante dall’emergenza Coronavirus le modalità d’esame qui riportate vengono modificate per la sessione estiva 2020, in accordo con le indicazioni di ateneo, come di seguito specificato: esame scritto. Il presente documento non fa riferimento alle modalità d’esame per gli anni in corso con il nuovo corso di laurea triennale Scienze Psicologiche per la Formazione (ovvero a.a. 2019/2020 e 2018/2019) dove il corrispettivo numero di crediti e di ore è differente, 12 CFU anziché 9 CFU. Per gli interessati si rimanda al documento Modalità d’esame_a.a.2019.2020.

Dati il passaggio del corso di laurea in Scienze della Formazione nelle Organizzazioni a Scienze Psicologiche per la Formazione, e i relativi cambiamenti dei corsi erogati, anche il corso di Didattica della Formazione ha subito una modificazione con una riduzione del monte ore, appunto da 12 a 9.

La valutazione complessiva dell’apprendimento relativo al corso avverrà – per gli/le studenti/esse degli anni 2017/2018 e precedenti – attraverso l’analisi dei risultati di 2 prove:

    1. ELABORATO DELLO STUDENTE. Lo studente dovrà inviare almeno 10 giorni prima della prova un elaborato scritto sul tema del lavoro della lunghezza di 10 pagine. Questo dovrà seguire le consegne qui esplicitate e dovrà essere inviato al dottor Francesco Tommasi, all’indirizzo, francesco.tommasi@univr.it e al dottor Marco Perini, marco.perini@univr.it. L’elaborato dovrà sviluppare una riflessione sulla tematica del lavoro a partire dall’analisi di un testo letterario che tratti questa tematica (di seguito si propone una lista dei possibili testi recuperabili in libreria). L’esito della prova sarà valutato positivamente se rispetta la consegna qui esplicitata e presenta riflessioni personali sui temi sviluppati dal corso (formazione e apprendimento) – si veda la guida riportata di seguito, a pagina 2 del presente documento. Punteggio finale pari a 10 punti;
    2. PROVA SCRITTI. Due domande di conoscenza, una di conoscenza profonda della materia e l’altra riflessiva (ciascuna risposta sarà valutata positivamente se corretta, sostenuta da evidenze e supportata da riferimenti espliciti ai testi indicati come obbligatori per l’esame). Fino a 20 punti.

 

Guida alla stesura dell’elaborato per gli studenti non-frequentanti

  Oggetto dell’elaborato: Riflessioni sul concetto di lavoro attraverso l’analisi di un testo letterario;

Formato: L’elaborato dev’essere redatto secondo alcune “norme” di forma per una lunghezza pari a 8-10 pagine, in times new roman 12, interlinea 2,0, testo giustificato. L’elaborato deve contenere necessariamente un’introduzione dove lo studente riportate i contenuti del testo, il metodo di analisi utilizzato e l’analisi stessa. A seguire, risultati e discussione a conclusione del testo. È necessario riportare la bibliografia dei testi utilizzati per la realizzazione del contributo.

Invio dell’elaborato: Una volta redatto l’elaborato, questo dovrà essere consegnato inviandolo al tutor, il dottor Francesco Tommasi, all’indirizzo, francesco.tommasi@univr.it.

Lo studente può rivolgersi al dottor Tommasi per eventuali problemi nel caso non fosse chiaro come svolgere il lavoro. Di seguito si riportano (a) un elenco dei testi letterari che trattano il tema del lavoro, consigliati ma non obbligatori, e (b) alcuni riferimenti bibliografici come spunto per comprendere come svolgere il lavoro di analisi.

Elenco testi letterari che trattano il tema del lavoro – consigliati e non obbligatori:

  • Ermanno ReaLa dismissione, Feltrinelli;
  • Primo Levi, La chiave a stella, Einaudi;
  • Vitalino Trevisan, Works, Einaudi;
  • Andrea Camilleri, Ugo Cornia, Laura Pariani, Ermanno Rea, Francesco Recami, Fabio Stassi, Articolo 1. Racconti sul lavoro, Sellerio;
  • Giorgio Falco, Ipotesi di una sconfitta, Einaudi.

Elenco articoli da cui prendere spunto per la conduzione dell’analisi e l’organizzazione del testo – si tenga presente che il testo non dovrà essere specifico tanto quanto gli articoli qui proposti. Si tratta di un consiglio formale per lo studente – gli articoli sono tutti recuperabili gratuitamente in internet:

  • TACCONI, G. (2016). Il mestiere del formatore secondo Primo Levi. RASSEGNA CNOS32(2), 65-80.
  • TACCONI, G. Il lavoro dell’etnografo. RASSEGNA CNOS, 111-133
  • TACCONI, G. Raccontami di te. La didattica narrata (e narrativa) in “La città dei ragazzi” di Eraldo Affinati, RASSEGNA CNOS, 155-168.
Publication date
Tuesday, April 28, 2020 - 5:48:22 PM
Last Modified
Friday, December 3, 2021- 1:20:41 PM
Subject
Modalità d'esame a.a. precedenti a 2019/2020-2018/2019
Published by
Domenico Lipari
Didactics for TVET (2019/2020)
Didactics for TVET (2018/2019)