Laurea magistrale in Scienze filosofiche

logo

Conoscenze richieste per l'accesso - Saperi Minimi (OFA)

Possono accedere alla laurea magistrale in Scienze filosofiche coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:
  1. Laurea di primo livello (o diploma universitario di durata triennale o altro titolo conseguito all'estero riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente) conseguita o da conseguire entro il 30 aprile 2020;
  2. 60 CFU in SSD del gruppo M-FIL (M-FIL/01-02-03-04-05-06-07-08), SPS/01 Filosofia politica o IUS/20 Filosofia del diritto, SSD qualificanti che il laureato di primo livello deve possedere.
La laurea triennale in Filosofia soddisfa interamente i requisiti curriculari (60 CFU) necessari per l'accesso alla laurea magistrale in Scienze filosofiche.

È necessario inoltre il possesso di:
  • competenze informatiche di base;
  • conoscenza di almeno una lingua straniera certificata o con un esame nei settori scientifici disciplinari L-LIN o con un attestato di competenza linguistica.
Tra le conoscenze/competenze che lo studente deve possedere per frequentare utilmente il corso, vi sono la capacità di elaborazione autonoma su testi di contenuto molto astratto, la capacità di ricostruire secolo per secolo le variazioni di significato dei concetti con riferimento alle lingue originali, la capacità di individuazione di problemi, la capacità di costruire sistemi assiomatico-deduttivi e di operare con i metodi dell'analisi e della sintesi.
L’accertamento delle competenze utili per frequentare con profitto il Corso di studio avviene nel contesto di un colloquio informativo con una Commissione del Corso di Laurea Magistrale (composta dal Referente del CdS LM, prof. Davide Poggi, in funzione di Presidente, dalla prof.ssa Laura Anna Macor, in funzione di membro, dalla prof.ssa Linda Napolitano, in funzione di membro e dalla prof.ssa Olivia Guaraldo, come membro supplente). 
Tale colloquio è obbligatorio per tutti gli aspiranti iscritti: ne è esentato il laureato di primo livello (ordinamento quadriennale e ordinamento triennale, classe 29 D.M. 509/99, classe L-5 D.M. 270/04) con punteggio di laurea uguale o superiore a 90/110 (novanta/110), o equivalente, o, in alternativa, per studenti iscritti con riserva, con un numero di CFU pari o superiore a 150 (centocinquanta). Lo scopo del colloquio è quello di comprendere il precedente percorso formativo, le aree di interesse e specializzazione e i nuclei tematici della tesi di laurea (qualora essa sia di ambito filosofico). Tale colloquio si conclude con l’eventuale indicazione agli studenti delle modalità con cui integrare le competenze acquisite nel precedente Corso di studi per avviare al meglio la frequenza della LM in oggetto.
Le misure per questo processo di integrazione vengono attivate all’occorrenza e consistono, in generale, in attività di potenziamento quali iniziative seminariali e partecipazione agli incontri tenuti dai Tutor d’aula degli insegnamenti LM (incontri con gli studenti vòlti a supportare lo studio in itinere e la preparazione degli esami di profitto).
Il servizio di tutorato svolto dai docenti del corso magistrale sarà deputato anche a indicare agli studenti le varie attività in questione.
Non sono ammesse iscrizioni di laureati di primo livello con debiti formativi curricolari.

DATE VERIFICA della PREPARAZIONE INIZIALE
1° appello: 16 settembre 2019, ore 10.30, Sala Seminari 1 - Palazzo di Lettere (stanza T03c);
2° appello: 21 ottobre 2019, ore 10.30, Sala Seminari 1 - Palazzo di Lettere (stanza T03c);
3° appello: 9 dicembre 2019, ore 10.30, Sala Seminari 1 - Palazzo di Lettere (stanza T03c).