Percezione e produzione linguistica di bambini con sviluppo tipico, atipico e a rischio

Data inizio
1 settembre 2016
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Scienze Umane
Responsabili (o referenti locali)
Majorano Marinella
Parole chiave
early perception, babbling, word learning

Molti studi cross-linguistici indicano che la variabilità nella fase di acquisizione e primo sviluppo linguistico del bambino è il risultato dell’interazione tra fattori individuali (tra questi le abilità percettive e la competenza fono-articolatoria) e le specificità dell’input linguistico a cui il bambino è esposto. Il presente studio ha l’obiettivo di indagare il ruolo delle competenze percettive e fonologiche e delle caratteristiche del linguaggio diretto al bambino nello sviluppo lessicale. Il disegno di ricerca è finalizzato ad approfondire sia i processi sottostanti l'apprendimento lessicale, sia le modalità attraverso cui l’adulto può supportare lo sviluppo del linguaggio. Lo studio ha inoltre l’obiettivo di confrontare bambini con sviluppo tipico e bambini con sviluppo atipico. Sul piano applicativo, tale indagine può essere utile per la costruzione di setting di supporto allo sviluppo del linguaggio.

Partecipanti al progetto

Marinella Majorano
Professore associato

Collaboratori esterni

Marilyn Vihman
University of York, UK Department of Language and Linguistic Science Professor

Attività

Strutture